Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Venezia Giulia Economica - Pagina 4 di 64 - CCIAA della Venezia Giulia

“Economia, etica e dialogo interreligioso per un territorio che ha ricercato ciò che unisce, piuttosto che ciò che divide”

15 Novembre 2023 | Di |

Lectio magistralis di mons. prof. Ettore Malnati
Camera di commercio Venezia Giulia, sala Maggiore, 30 novembre 2023, ore 18.00  

Mons. Ettore Malnati è Parroco e già Vicario episcopale per il laicato e la cultura della diocesi di Trieste. E’ stato docente di ecclesiologia e teologia dogmatica allo studio teologico interdiocesano del Friuli-Venezia Giulia, affiliato alla facoltà teologica del Triveneto, e già docente all’istituto superiore di Scienze religiose di Udine, Trieste e Gorizia. E’ stato docente di irenologia e di diritti dell’uomo nel corso di laurea in Scienze Diplomatiche presso la facoltà di Scienze Politiche dell’università di Trieste con sede a Gorizia. È stato docente incaricato di Dottrina sociale della Chiesa e di antropologia teologica  presso la Facoltà di teologia di Lugano con la quale continua la collaborazione. Svolge corsi di teologia presso il seminario Redemptoris Mater di Trieste. E’ annoverato fra i membri della Russian Academy of Natural Sciences per la sua attività teologica ed ecumenica. E’ Cavaliere al merito della Repubblica Italiana dal 2022.

Ingresso fino ad esaurimento dei posti in sala.

A Lubiana la Conferenza dei Presidenti delle Camere di commercio della Nuova Alpe Adria: si terrà a Gorizia nel 2024 il “Forum Economico e dell’Informazione nell’Alpe Adria”

13 Novembre 2023 | Di |

Si è tenuta a Lubiana, nella prestigiosa sede del Parlamento sloveno, la 12.a Conferenza dei Presidenti del Network delle Camere di commercio della Nuova Alpe Adria. 

La Camera di commercio Venezia Giulia promotrice del Network sin dalla sua costituzione, fa parte di questa rete transnazionale che comprende 9 Camere di commercio e 7 regioni di Italia, (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Provincia di Bolzano), Austria (Stiria e Carinzia), Slovenia e Croazia (Contee dell’Istria e Litoraneo Montana).

Intervenendo ai lavori, il consigliere Gianluca Madriz, in rappresentanza del presidente Antonio Paoletti, ha presentato le proposte dell’Ente camerale per il piano di lavoro del Network per il 2024. La proposta principale, riguarda l’organizzazione a Gorizia a giugno 2024 del “Forum Economico e dell’Informazione dell’Alpe Adria”.

“L’evento ha l’obiettivo di porre a confronto le economie dei territori – ha rilevato Gianluca Madriz – all’interno del contesto europeo, in un confronto costante  con il sistema dei principali media dell’area, con particolare riferimento ai comparti occupazionali e produttivi,  contribuendo alla creazione e alla condivisione di un flusso continuo di notizie all’interno dell’area stessa”.

ll tutto anche in vista della creazione di un brand Alpe Adria, in grado di rappresentare e veicolare l’importanza ed il valore aggiunto dei servizi erogati da quella che è una delle più importanti reti sovranazionali a livello europeo.

Particolare attenzione è stata richiamata dal consigliere camerale Madriz sull’importanza, per le sue ricadute territoriali ed economiche, di Nova Gorica – Gorizia Capitale Europea della Cultura 2025.

La Camera di commercio Venezia Giulia ha indicato alle Camere partner la necessità di un confronto sulle attività da esse svolte a supporto della cultura, delle imprese creative e culturali e turismo, proponendo in particolare alle Camere slovene la creazione di un tavolo di lavoro per un evento congiunto, da realizzarsi nel 2025. 

Ampia la disponibilità dell’Ente a partecipare ad attività congiunte del Network Alpe Adria, anche nell’ambito della rete Enterprise Europe Network, quali workshop ed eventi B2B settoriali, fiere (con l’invito ad Olio Capitale di espositori e buyer delle regioni di Alpe Adria), e soprattutto in partenariati in progetti comunitari, finanziati dai programmi Interreg transnazionali e a quelli transfrontalieri, con Slovenia, Austria e Croazia.

 

Presentazione “Parco del Mare: il progetto 5.0”

10 Novembre 2023 | Di |

Innovazione, divertimento, educazione ambientale, rigenerazione urbana per il grande attrattore turistico e culturale del FVG

La Camera di commercio Venezia Giulia ha lavorato in questi anni per la realizzazione di un grande attrattore turistico-culturale per Trieste e il Friuli Venezia Giulia: il Parco del Mare.

Un’iniziativa che ha seguito l’evoluzione dei tempi e del mercato ponendo crescente attenzione all’aspetto dell’educazione ambientale, del divertimento, della formazione, ma anche alla transizione energetica e della sostenibilità in tutte le sue declinazioni.

L’intervento, in particolare, porterà a un riqualificazione e rigenerazione urbana di un’area che si affaccia al Golfo e alla città e che ora è chiusa e versa in stato di completo abbandono, per trasformarla in un luogo di incontro e socialità aperto a tutti.

Ingresso libero previa registrazione su https://Parcodelmare.eventbrite.it

INTELLIGENZA ARTIFICIALE La nuova opportunità di business tra privacy, responsabilità, copyright, etica

10 Novembre 2023 | Di |

INTELLIGENZA ARTIFICIALE La nuova opportunità di business tra privacy, responsabilità, copyright, etica” è il titolo del convegno che si terrà venerdì 24 novembre dalle 8.30 alle 13.00 presso la Sala Maggiore della Camera di commercio Venezia Giulia in Piazza della Borsa n. 14. 


Organizzato dalla Studio Legale Grisafi con il patrocinio della Camera di commercio Venezia Giulia, di AssoDPO e della Figec Cisal e con il supporto di Aindo e InSilico Trials, il convegno vedrà coinvolti esponenti degli enti di ricerca, imprenditori, professionisti della legalità e dell’informazione dibattere su opportunità di crescita e sviluppo d’impresa, implicazioni in materia di gestione dei dati e privacy e rischi, anche etico-sociali, derivanti dall’utilizzo sempre più inevitabile dell’intelligenza artificiale in ogni settore. 

La partecipazione all’evento è libera; in ragione dei posti limitati si rende obbligatoria la registrazione utilizzando il form al link https://forms.office.com/e/vhZCxFUmRL.

PROGRAMMA

ORE 8.30 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

  • PROF. LUCA BORTOLUSSI – PROFESSORE DI INFORMATICA ALL’UNIVERSITÀ DI TRIESTE

Aspetti tecnici della I.A., Machine learning e I.A. generativa

  • DOTT. MANLIO ROMANELLI – MEMBRO GIUNTA CAMERA COMMERCIO VG – VICEPRESIDENTE ASSINTEL

Le opportunità e i rischi della I.A. per le imprese

  • DOTT. FABRIZIO ROVATTI – DIRIGENTE TECNOLOGO DI AREA SCIENCE PARK

Le startup e i progetti di I.A.

  • COMPONENTE GARANTE PRIVACY (TBC)

L’attività del Garante nella disciplina dei sistemi di I.A.

  • AVV. MICHELE GRISAFI – STUDIO LEGALE GRISAFI TONUCCI & PARTNERS ASSODPO

Implicazioni legali – L’approccio europeo e A.I. ACT

  • AVV. ALESSANDRO VASTA – TONUCCI & PARTNERS, COORDINATORE GRUPPO I.A. ASSODPO

Aspetti legali connessi ai dati sintetici

  • DOTT. DANIELE PANFILO – CO-FOUNDER AND CEO AINDO

La rivoluzione dei dati sintetici: coniugare privacy e innovazione

  • DOTT. NADIA ARNABOLDI – COMITATO DIRETTIVO ASSODPO E VICEPRESIDENTE CEDPO

Impatto della I.A. sull’attività del DPO

  • DOTT. MICHELE SPONZA – FOUNDER & PARTNER M-CUBE GROUP S.P.A. – COPYRIGHT EXPERT

Il copyright e i sistemi di I.A.

  • DOTT. ANDREA BULGARELLI – GIORNALISTA MEMBRO GIUNTA ESECUTIVA FIGEC, CONSIGLIERE E FIDUCIARIO FVG DELL’INPGI

L’impatto della I.A. nella informazione

  • DOTT. LUCA EMILI – FOUNDER AND CEO INSILICOTRIALS TECHNOLOGIES S.P.A.

Applicazione dei sistemi di I.A. nello sviluppo di nuove terapie

  • MONS. ETTORE MALNATI – TEOLOGO, DOCENTE DI TEOLOGIA SISTEMATICA PRESSO IL SEMINARIO INTERDIOCESANO DI GORIZIA-TRIESTE-UDINE E PRESSO L’ISTITUTO SUPERIORE DI SCIENZE RELIGIOSE DI TRIESTE E UDINE

L’impatto etico dei sistemi di I.A.

  • MODERATORE: DOTT. FRANCESCO DE FILIPPO – RESPONSABILE ANSA F.V.G. – SCRITTORE

ORE 12:30 CHIUSURA LAVORI

La Composizione negoziata della crisi d’impresa: focus per un utilizzo efficace e vantaggioso

6 Novembre 2023 | Di |

Seminario organizzato dalla Cciaa Vg in collaborazione con Unioncamere, venerdì 1° dicembre dalle 9 alle 13 nella sala Maggiore della sede di Trieste

La Composizione Negoziata della crisi di impresa, entrata in vigore a novembre del 2021, e recepita dal nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza (D.Lgs n. 14/2019), in vigore dal 15 luglio del 2022, rappresenta una delle più importanti opportunità per le imprese in difficoltà: è uno strumento utile per prevenire il default e cercare di garantire il più possibile la continuità aziendale.

L’organizzazione di un seminario dedicato a tale tematica rappresenta senz’altro un’efficace modalità di diffusione della conoscenza della Composizione negoziata: è infatti evidente la necessità di sviluppare un nuovo approccio culturale per far comprendere meglio alle imprese le opportunità insite nel far emergere tempestivamente i segnali di crisi aziendale ed affrontare la stessa, quando questa è ancora reversibile, evidenziandone i vantaggi e incentivarne l’utilizzo soprattutto da parte delle PMI che, a livello locale, rappresentano oltre il 90% del tessuto economico.

PROGRAMMA
9.00 Registrazione partecipanti

9.30 Indirizzi di saluto:
Presidente Camera di commercio Venezia Giulia: comm. Antonio Paoletti
Presidente Sezione Civile del Tribunale di Trieste: dott. Arturo Picciotto
Vice Presidente Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Trieste: dott.ssa Laura Ilaria Neri
Presidente Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia:dott. Alfredo Pascolin
Presidente Ordine degli Avvocati di Trieste: avv. Alessandro Cuccagna

INTERVENTI
10.00 – La “Composizione negoziata oggi: potenzialità da valorizzare e miglioramenti per incentivarne l’accesso delle imprese”
Relatore: dott. Sandro Pettinato (vice Segretario Generale Unioncamere)

10.30 – L’”Esperto”: ruolo, responsabilità e coordinamento con l’imprenditore per la gestione dell’impresa
Relatore: avv. Enrico Guglielmucci (Ordine Avvocati di Trieste)

11.00 – L’importanza del “Piano di risanamento” nella Composizione negoziata
Relatore: dott. Matteo Montesano (Ordine Commercialisti di Trieste)

11.30 – Aggiornamenti sulle modalità di utilizzo della Piattaforma telematica nazionale
Relatore: dott.ssa Fiamma Locati di InfoCamere

11.40 Coffee break

12.00 – Il ruolo delle banche nella composizione negoziata
Relatore: dott. Lorenzo Sirch (Presidente ABI FVG)

12.30 – La conclusione delle trattative
Relatore: dott. Karim Fathi (Ordine Commercialisti e degli Esperti Contabili di Gorizia)

13.00 Fine seminario

► Partecipazione previa iscrizione a mezzo email
entro il 24 novembre 2023 a claudio.vincis@vg.camcom.it.

“Scenari energetici e progetti per il territorio”

27 Ottobre 2023 | Di |

Ciarrocchi: “Mettere in rete le imprese, le Istituzioni e gli stakeholder della transizione energetica è il ruolo che la Camera di commercio Venezia Giulia sta svolgendo”

“Mettere in rete le imprese, le Istituzioni e gli stakeholder della transizione energetica: è questo il ruolo che la Camera di commercio Venezia Giulia sta svolgendo in questa delicata fase storica di profondo cambiamento e il riscontro partecipativo al convegno odierno dimostra che è la strada da percorrere”.

Con queste parole il vicepresidente della Cciaa Vg, Massimiliano Ciarrocchi, nel portare il saluto del presidente Antonio Paoletti impegnato nell’assemblea di Unioncamere nazionale, ha aperto l’incontro su “Scenari energetici e progetti per il territorio” che nella sala Maggiore dell’Ente camerale ha riunito i soggetti privati e pubblici coinvolti nell’importante transizione in atto.

Nell’appuntamento organizzato dal Consorzio di Sviluppo Economico Locale dell’Area Giuliana (Coselag) e da AcegasApsAmga, Massimiliano Ciarrocchi ha evidenziato che “il sistema nazionale delle Camere di commercio ha avviato il progetto Transizione Energetica, volto a supportare le imprese del territorio e i principali stakeholder nella realizzazione di progetti per la transizione ecologica, l’efficientamento energetico e lo sviluppo di modelli innovativi di produzione e consumo dell’energia, come possono essere ad esempio le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER)”. Un percorso che vede impegnati gli Enti camerali, come peraltro quello della Venezia Giulia, nell’informazione e formazione di imprese e professionisti, Enti locali, cittadini sul tema della transizione energetica e delle Comunità Energetiche Rinnovabili, ma anche nell’attivazione di desk di confronto con le imprese e  tavoli territoriali tra imprese, istituzioni locali, fornitori di tecnologie e centri di competenza per lo studio di interventi di Comunità Energetiche Rinnovabili sul territorio.

“E l’incontro odierno – ha concluso Ciarrocchi – centra questi obiettivi”.

Dai dati Movimprese del terzo trimestre 2023 Trieste e Roma al primo posto in Italia per tasso di crescita trimestrale

25 Ottobre 2023 | Di |

Trieste è al primo posto in Italia a pari merito con Roma per tasso di crescita trimestrale: è questo un elemento importante che emerge dai dati forniti da Movimprese, l’analisi trimestrale nazionale realizzata da Unioncamere e InfoCamere, che attesta un bilancio anagrafico attivo tra luglio e settembre di 15.400 imprese.

Trieste, per tasso di crescita, è a pari merito con la Capitale attestandosi sullo 0,50%, seguita da Milano con lo 0,49% e Bolzano con lo 0,47%, e continua ad essere il capoluogo del Friuli Venezia Giulia con il maggior saldo positivo tra Iscrizioni e cessazioni d’impresa pari a +78, seguita da Pordenone con +65, Gorizia a +31 e Udine con +26 imprese. Per quanto riguarda i tassi di crescita trimestrali in ambito regionale Gorizia ha registrato lo 0,33%, Pordenone lo 0,26% e Udine lo 0,05%.

Particolare soddisfazione viene espressa dal presidente della Camera di commercio Venezia Giulia, Antonio Paoletti, a conferma della “bontà dell’azione sinergica delle Istituzioni e delle imprese realizzata in questi anni nei territori di Trieste e Gorizia, in piena sintonia con le linee di sviluppo della regione nel suo complesso”.

Nel terzo trimestre del 2023 il sistema imprenditoriale regionale ha mostrato discreti segni di vivacità con un numero di aperture (991) che ha di gran lunga superato le chiusure. Tale congiuntura positiva ha riguardato tutte le province e in particolare quella di Trieste.

Focalizzando l’attenzione alle imprese della sola Venezia Giulia spiccano in particolare i saldi positivi del settore delle Costruzioni (+40) e del Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (+15), in questo caso si tratta più specificamente soprattutto di Attività di servizi per edifici e paesaggio (+5) e di Attività di supporto per le funzioni d’ufficio (+6). Continua invece l’erosione del settore del commercio, in particolare il comparto al dettaglio a fronte di 19 iscrizioni presenta 32 cessazioni.

La presenza peraltro di un cospicuo numero di imprese non classificate, che andranno ad affluire ai rispettivi settori al momento della dichiarazione di inizio dell’attività, implica che i saldi qui pubblicati sono in qualche misura peggiori della realtà.

Si assiste in particolare a una ripresa delle ditte individuali (245 iscrizioni e 176 cessazioni) e si conferma il trend di crescita delle società di capitali (rispettivamente 67 e 18). In calo invece le società di persone.

RITORNA LA “CAMMINATA TRA GLI OLIVI”: SUGGESTIVA PASSEGGIATA CON DEGUSTAZIONE ALLA SCOPERTA DELL’ORO VERDE

25 Ottobre 2023 | Di |

Camminare circondati dal suggestivo paesaggio degli olivi, che in ogni parte d’Italia vestono le nostre colline è l’esperienza inedita e unica della Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi, una iniziativa promossa dall’Associazione Città dell’Olio che domenica 29 ottobre torna a Trieste e in 158 città italiane.

Nella “Sala Desiata” della Camera di Commercio di Trieste è stata presentata ieri la settimana edizione dell’evento “Camminata tra gli Olivi”, in programma per la giornata di domenica 29 ottobre 2023 alla presenza del vicesindaco di Trieste e responsabile dell’Associazione Città dell’Olio del Friuli Venezia Giulia, Serena Tonel, del presidente della Camera di Commercio, Antonio Paoletti, del consigliere del Comune di Duino Aurisina Massimo Romita, degli assessori comunali di Muggia, Elisabetta Steffè e di San Dorligo della Valle, Antonio Ghersinich, del rappresentante della Pro Loco Alessandro Tronchin e della presidente di LILT FVG, Bruna Scaggiante.

La Camminata si svolgerà a Duino Aurisina (TS), Manzano (in provincia di Udine, novità di quest’anno), Muggia (TS), San Dorligo della Valle Dolina (TS) e Trieste (TS), con percorsi di trekking, degustazioni di pane e olio, visite ai frantoi, esperienze di raccolta delle olive, alla scoperta della produzione dell’olio d’oliva attraverso le aziende del territorio.

E’ un evento consolidato che si svolge in tutta Italia e a cui aderisce anche il Comune di Trieste e i comuni limitrofi che producono una quantità significativa, ma soprattutto di eccellenza, di olio d’oliva” – ha esordito il vicesindaco Serena Tonel -“Con questa iniziativa si vuole associare il valore economico, produttivo a quello nutrizionale. E’ importante salvaguardare l’agricoltura territoriale e valorizzare i prodotti tipici di ogni territorio, in quanto il sistema di produzione delle materie prime legate al territorio significa anche alto livello di unicità e qualità degli alimenti. Quest’anno – ha continuato il vicesindaco Serena Tonel – grazie alla preziosa collaborazione con LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) e FIF (Fondazione Italiana Fegato), il tema della Camminata è “Olio Evo & Salute”. L’obiettivo è quello di promuovere nei partecipanti la consapevolezza delle proprietà salutistiche dell’olio EVO, alleato intramontabile e imbattibile della salute, sottolineandone le proprietà benefiche, promuovendone un consumo giornaliero corretto. Anche tra le giovani generazioni, è sempre più diffusa la consapevolezza che la salute dipenda da uno stile di vita sano ed una dieta equilibrata”.

Antonio Paoletti, presidente della Camera di Commercio ha evidenziato come la manifestazione “Camminata tra gli ulivi” ogni anno riscuota più successo e come l’ente da lui presieduto sia da sempre vicino al Comune di Trieste e all’Associazione Nazionale Città dell’Olio, da sempre impegnati nella tutela del territorio olivicolo e nella programmazione territoriale. La Camminata tra gli Olivi è un’occasione per ristabilire un legame tra i cittadini e la propria terra, un modo per far conoscere il paesaggio di una grande civiltà millenaria e per far scoprire ai tanti appassionati della cultura enogastronomica del nostro paese i territori di origine del prodotto attraverso gli alberi di olivo e gli uomini che lo custodiscono. In tutta la penisola l’ambiente rurale che contraddistingue la coltivazione dell’olivo ha caratteristiche comuni ma al contempo diverse a seconda della regione di appartenenza, l’iniziativa è quindi anche un modo attuale di promuovere il turismo dell’olio puntando sul patrimonio indissolubile dei nostri territori, un valore che dovrà costituire ricchezza per le future generazioni.

“La camminata tra gli ulivi” che si svolgerà tra Trieste e San Dorligo della Valle/Dolina è un percorso alla scoperta del patrimonio olivicolo attraverso paesaggi legati alla storia ed alla cultura dell’oro verde nonché un’occasione per ristabilire un legame tra i cittadini e la propria terra.

Si partirà con una visita guidata la mattina alle 9:00 dal Teatro Romano alla volta del colle di San Giusto, passando per l’antico frantoio fino al Civico Museo Sartorio, per poi assistere a un istruttivo incontro sul potere curativo dell’alimentazione.

Un pullman porterà poi i partecipanti all’azienda agricola Fior Rosso di San Dorligo della Valle/Dolina, con una degustazione di prodotti tipici e una visita all’azienda e ai suoi splendidi olivi, alla scoperta delle varietà autoctone.

Itinerario

  • Ore 9:00 – Incontro con la guida davanti al Teatro Romano. Visita guidata su percorso pedonale salendo al Colle di San Giusto, poi discesa nella parte medievale della città con fermata all’antico frantoio di Androna dell’Olio con termine della passeggiata al Museo Sartorio e visita del Civico Museo.
  • Ore 11:30 – Incontro al museo con la prof.ssa Bruna Scaggiante, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, docente di Biologia molecolare al Dipartimento Scienze della Vita dell’Università di Trieste, coordinatrice regionale della LILT FVG e componente del Comitato Tecnico Scientifico della LILT Nazionale, che parlerà dei valori della buona alimentazione e delle proprietà antiossidanti dell’olio EVO.
  • Verso le ore 12:45 Trasferimento con pullman GT all’Az. Agricola Fior Rosso di San Dorligo della Valle/Dolina (ingresso dalla frazione di Francovec)
  • Ore 13:30 breve passeggiata per raggiungere il complesso principale dell’Azienda Agricola Fior Rosso
  • Ore 13:45 light cold lunch con salumi, formaggi e olive, vino locale, soft drink in lattina, 0,5 l. acqua minerale
  • Ore 15:00 visita dell’azienda agricola e cenni storico naturalistici sulle qualità di olive autoctone
  • Ore 16:30 Degustazione olio EVO e brindisi finale
  • Ore 17:00 rientro con il pullman
  • Ore 17:30 fine giornata con arrivo in Piazza Oberdan

Iscrizioni

Massimo partecipanti: 50 persone, la partecipazione è gratuita.

Fino al 28 ottobre 2023 inviando una email a info@prolocotrieste.it o scrivendo su whatsapp al numero +39 335 6675029

Tutti i percorsi e le informazioni sono consultabili su www.camminatatragliolivi.it.

Mirabilia: post tour tra Gorizia e Collio

23 Ottobre 2023 | Di |

Dopo le giornate della Borsa Mirabilia, a Lipari,  un gruppo di cinque operatori e buyer turistici è stata accolto da mercoledì 18 ottobre in Friuli Venezia Giulia, ospiti  delle Camere di commercio Venezia Giulia e Pordenone-Udine, per approfondire alcuni aspetti dell’offerta turistica della regione. 

In particolare il primo giorno gli operatori provenienti da Corea del Sud e Repubblica Ceca si sono recati in visita a Gorizia, per comprendere l’offerta della città e del territorio connessa all’evento Capitale Europea della Cultura Gorizia2025!

Il gruppo è stato accolto dall’assessore del Comune di Gorizia, Patrizia Artico, dalla referente del GECT, Nika Durnik, e da Monica Paoletich, di Confcommercio Gorizia.

La breve visita ha fatto tappa al Castello, a Piazza Europa, al Museo Transalpina, al Ponte di Solcano.

L’incontro è poi è proseguito nell’area del Collio.

A Lipari alla Borsa del Turismo e del Food and Drink cinque imprese della Venezia Giulia

20 Ottobre 2023 | Di |

Mirabilia Network è l’Associazione che raggruppa 21 Camere di commercio Italiane, tra cui l’ente camerale della Venezia Giulia, con l’obiettivo di valorizzare i siti Unesco italiani minori

di Paolo Marchese

Nell’ambito del Progetto Mirabilia si sono svolte lunedì 16 e martedì 17 ottobre a Lipari, isole Eolie, le due rassegne annuali più importanti, ovvero la XI Borsa Internazionale del Turismo Culturale e la VII Borsa Food and Drink. Mirabilia Network è l’Associazione che raggruppa 21 Camere di commercio Italiane, tra cui l’ente camerale della Venezia Giulia, con l’obiettivo di valorizzare i siti Unesco italiani minori e di promuovere l’offerta turistica culturale in Italia.

L’edizione 2023 della kermesse camerale è partita con il convegno “Turismo, Cultura e Innovazione in ottica di Sostenibilità: la Cucina italiana verso il riconoscimento UNESCO”, a cui nel pomeriggio è seguito la tavola rotonda “Turismo sostenibile e mobilità intelligente come driver per rilanciare la crescita economica”.

Dopo il primo convengo a partire dal pomeriggio, quasi 200 aziende italiane hanno incontrato i quasi 100 buyer e operatori esteri del settore turistico e food & drink. Gli incontri sono continuati nella mattinata di martedì 17, per un totale complessivo di oltre 2.200 incontri realizzati. Cinque le imprese della Venezia Giulia che hanno aderito alla manifestazione, tre per il settore food & drink (due aziende vitivinicole e una azienda settore dolciario artigianale) e due realtà per il comparto turistico, per promuovere Grado e Trieste con il Carso. Per le cinque imprese un totale di settantacinque incontri realizzati, e molta soddisfazione per la numerosità e qualità dei buyer incontrati, provenienti da Usa, Canada, Giappone, Australia, Azerbaijan, EAU, Israele, Spagna, Francia, Belgio, Regno Unito, Finlandia, Danimarca, Germania, Austria, Ungheria.

Un qualificato gruppo di imprese, ha affermato il presidente Antonio Paoletti, è intervenuto ai lavori e alla successiva assemblea dell’associazione. Ottimi contatti avviati e sviluppati anche in vista dell’appuntamento della Capitale Europea della Cultura GO2025! E la candidatura della cucina italiana è una carta eccezionale di visibilità per tutti i nostri territori.

La postazione  allestita dell’azienda vitivinicola Villa Russiz

“L’iniziativa è stata molto positiva”, spiega Serena Delorenzi, della Fondazione Villa Russiz, “ho potuto proporre i nostri vini ai qualificati operatori esteri, che erano particolarmente interessati alla combinata azione di produzione di vini d’eccellenza e di sostegno sociale ai minori in difficoltà, caratterizzanti la Fondazione”

“La mia prima iniziativa promozionale dal rientro in Italia nella azienda di famiglia”, ha affermato Isabella Lupi, dell’Azienda Agricola Dai Morars, che ha proposto la propria linea di vini Amandum. Per anni ho lavorato “dall’altra parte” gestendo in città internazionali ristoranti italiani e non solo. Questo è un punto di forza nei rapporti con i distributori e importatori e ho avuto già dei riscontri positivi, speriamo di concretizzare subito nelle prossime settimane”.

L’azienda agricola Dai Morars, con la linea dei propri vini Amandum, al tasting con una interlocutrice asiatica

L’azienda agricola Dai Morars, con la linea dei propri vini Amandum, al tasting con una interlocutrice asiatica

La gubana artigianale di Cormons è stata la proposta di Giacomo Brandolin, titolare in famiglia dell’azienda L’Antica Ricetta. “Abbiamo puntato molto sulla genuinità e qualità delle materie prime che utilizziamo”, spiega “e sulla proposta in combinata con il liquore SanZuan alla noce nato da una nostra idea. La presentazione della nostra Gubana, l’unica nel panorama regionale con il marchio Io Sono FVG è stata l’occasione anche per smontare una credenza diffusa tra alcuni buyer che la Gubana debba essere obbligatoriamente bagnata con la grappa o altro distillato. La morbidezza viene garantita dall’alta qualità degli ingredienti che si utilizzano”. A riprova che durante gli incontri di business, a Mirabilia, si fa cultura di prodotto e territorio.

Giacomo Brandolin, dell’azienda L’Antica Ricetta, durante 
gli incontri alla Borsa Food & Drink
Giacomo Brandolin, dell’azienda L’Antica Ricetta, durante 
gli incontri alla Borsa Food & Drink

Negli incontri con i buyer turistici, L’Antico Caffè San Marco ha proposto le offerte molto mirate. “Sul turismo culturale stiamo puntando molto”, ha riferito Eugenzia Fenzi, direttrice del caffè, “e indubbiamente sono rimasta colpita dall’interesse che buyers internazionali hanno dimostrato per la città di Trieste. Da parte degli operatori cinesi l’interesse maggiore è stato sicuramente per la nostra posizione, con la triangolazione di aeroporti con Venezia e Lubiana, perché arricchiscono l’offerta a un itinerario dato ormai quasi scontato. Il mercato statunitense, invece, è rimasto sorpreso dalla storia di Trieste e della parentesi del Governo Militare alleato, parte di storia a loro sconosciuta, tanto da confermare l’impegno di programmare i primi viaggi nel 2025”.

Gli incontri one-to-one a Mirabilia Tourism, con la partecipazione del Consorzio Grado Turismo e l’Antico Caffè San Marco di Trieste.
Gli incontri one-to-one a Mirabilia Tourism, con la partecipazione del Consorzio Grado Turismo e l’Antico Caffè San Marco di Trieste.

“Sono state due giornate intense, dove gli incontri si succedevano ogni mezz’ora”, ha spiegato Alessandro Lovato, titolare di strutture ricettive e consigliere del Consorzio Grado Turismo, che ricorda “abbiamo l’opportunità di proporre Grado sia come destinazione turistica di prodotto Sun & Beach, che di poter offrire una destinazione connessa alla Laguna, al cicloturismo, alla cultura, all’enogastronomia. Certo, la competizione è molto alta, le stesse Eolie sede dell’evento sono incantevoli, non è facile farci riconoscere e attirare l’interesse, dobbiamo puntare su alcune unicità della nostra offerta, e naturalmente al collegamento con i siti Unesco, come Aquileia e a Gorizia2025!”.