Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Venezia Giulia Economica - 14/14 - CCIAA della Venezia Giulia

Trieste e Gorizia tessuto imprenditoriale con notevoli similitudini

5 febbraio 2018 | Di |

Al 31 dicembre 2017 le unità locali iscritte nel Registro camerale erano complessivamente 34.594

Lo stock complessivo di attività imprenditoriali della Venezia Giulia – in termini di unità locali – constava al 30 settembre del 2017 di 34.773 unità registrate delle quali 30.651 attive. Il tasso di attività, dato dal rapporto tra unità locali attive e registrate, risultava pertanto dell’88,1%.
Limitando l’analisi alle sole unità locali attive la disaggregazione fra i diversi settori economici evidenzia la netta prevalenza del Commercio (27,5%, e 17,1% in particolare il commercio al dettaglio), seguito dalle Costruzioni (14,9%), dai Servizi di alloggio e ristorazione (11,6%) e dal comparto manifatturiero (8,3%). Il settore primario conta per il 5,6%, il secondario per il 23,9%, il terziario infine per il 70,3%. La composizione della struttura imprenditoriale delle due province presenta notevoli similitudini anche se a Gorizia è attribuibile un maggiore peso del settore primario (10,2% rispetto al 5,6% di Trieste) mentre a Trieste risulta una più elevata concentrazione di imprese di servizi.
I dati più recenti disponibili sul valore aggiunto, ovvero l’incremento del valore che le imprese dei diversi settori apportano con l’impiego dei propri fattori produttivi al valore dei beni e dei servizi ricevuti da altri settori, risalgono al 2014. Le stime elaborate dall’Istituto Tagliacarne, nella configurazione al costo dei fattori, assegnavano alla Venezia Giulia un valore aggiunto di oltre 6.355 milioni di euro, attribuibili in particolare per il 22,7% al settore dell’Industria, per il 18,7% ai Servizi alle imprese, per il 12,1% ai Trasporti e spedizioni e per il 10,6% al Commercio. Si tratta, peraltro, di stime per difetto se si considera che un 7,4% viene assegnato all’Artigianato e un 2,8% alle Cooperative, categorie che naturalmente annoverano imprese operanti in settori disparati di attività economica.

Un Sistema a fianco delle aziende per lo sviluppo della Venezia Giulia

5 febbraio 2018 | Di |

Ente Camerale, Aries, Fondo Gorizia, Azienda Speciale Zona Franca e Porto di Monfalcone: azioni e attività coordinate per dare risposte al territorio in continuo dialogo con le Associazioni di Categoria.

La Camera di Commercio Venezia Giulia fa Sistema. A fianco dell’Ente camerale, con l’accorpamento delle Camere di Trieste e Gorizia, la sinergia operativa vede lavorare fianco a fianco le Aziende Speciali Aries, Porto di Monfalcone e Zona Franca, a cui vanno affiancati il peso e la rilevanza nell’isontino del Fondo Gorizia.

 
Azienda speciale Aries
L’Azienda speciale Aries da braccio operativo di Trieste diventa ora punto di forza per tutta la Venezia Giulia. Da oltre vent’anni, Aries, in collaborazione con le Associazioni di Categoria, supporta le imprese nell’ottica di uno sviluppo armonico del territorio. Dalla fase di nascita, allo sviluppo dell’impresa, Aries fornisce servizi che vanno dalle prime informazioni per la creazione di nuove imprese, alla diffusione della cultura imprenditoriale tra i giovani, all’alternanza scuola-lavoro, al supporto all’imprenditoria femminile, all’orientamento degli immigrati all’attività d’impresa, nonché la gestione di contributi regionali, nazionali e comunitari. Negli ultimi dieci anni l’Azienda si è specializzata in una vasta gamma di servizi offerti a favore dell’internazionalizzazione e, in linea con le strategie della Camera di Commercio, accompagna le imprese nei mercati esteri fornendo assistenza e consulenze specializzate oltre che implementando una vasta serie di progetti nei mercati d’interesse per le imprese coinvolte. Per favorire lo sviluppo del territorio, Aries promuove inoltre una serie di iniziative, finanziate da Fondi Europei oltre che nazionali, nei settori più strategici per l’economia del territorio, come ad esempio il comparto nautico e navale, la logistica e la portualità, le biotecnologie della salute, l’agroalimentare nonché la pesca e acquacoltura. Infine Aries, ma non ultime per importanza, gestisce e organizza fiere altamente specializzate: è il caso di Olio Capitale (salone degli oli extravergini tipici e di qualità), TriestEspresso Expo (la più importante fiera intenazionale professionale sull’intera filiera del caffè espresso), Eurobiohightech (salone dell’innovazione biomedicale, delle biotecnologie e della bioinformatica) ed eventi leader nei rispettivi comparti.

 
Fondo Gorizia
Per quanto riguarda le azioni sostenute dal Fondo Gorizia, va rilevato che nel 2017 attraverso l’attività “ordinaria” dello strumento sono stati deliberati più di 3 milioni di euro di finanziamenti per il settore del commercio, turismo e servizi. Mentre a oltre 500 mila euro ammontano le sovvenzioni per l’incentivazione dell’occupazione giovanile e quasi 2 milioni di euro – tra aiuti e finanziamenti – sono stati concessi a favore dell’industria e dell’artigianato. Particolare attenzione, sempre attraverso gli strumenti “ordinari” del Fondo sono stati assegnati alle azioni di promozione del territorio. Agli strumenti “ordinari” si aggiungono, inoltre, gli interventi “strategici”, quali gli investimenti per l’area aeroportuale di Gorizia: nel periodo 2013 – 2017 ammontano a 2,5 milioni di euro. Va ricordato che Fondo Gorizia nasce, nel 1975, con la finalità di finanziare esclusivamente “interventi per la promozione dell’economia della provincia di Gorizia e per la realizzazione di infrastrutture socio-economiche”: tra queste vanno citate il polo universitario, la trasformazione del sistema irriguo, l’infrastrutturazione delle zone industriali, la realizzazione delle piste ciclabili nel Collio. Solo con una nuova legge del 1986 il Fondo, per legge, iniziò a sostenere anche gli investimenti delle imprese.

 
Azienda Speciale Porto di Monfalcone
Negli anni il Fondo Gorizia è stato l’elemento trainante anche dello sviluppo di realtà quali il Porto di Monfalcone, finanziando opere infrastrutturali per oltre 40 milioni di euro, realizzate attraverso l’Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone.

 
Zona Franca Gorizia
L’Azienda Speciale Zona Franca Gorizia, invece, dal 2008 ha ampliato la sua attività “tipica” di gestione dei contingenti agevolati e sostiene iniziative volte alla valorizzazione del territorio.


Le foto prima (sopra) e dopo l’intervento (sotto) del Fondo Gorizia evidenziano come attraverso l’Azienda Speciale Porto di Monfalcone, sia stato trasformato il sito.

Sale l’attesa per Olio Capitale

5 febbraio 2018 | Di |

Si svolgerà a Trieste dal 3 al 6 marzo nella Stazione Marittima. Confermata la Scuola di cucina stellata. Molte le novità.

Olio Capitale scalda i motori. Sono in fase di definizione i contenuti della 12.a edizione del salone internazionale degli oli extravergini tipici e di qualità che si svolgerà a Trieste dal 3 al 6 marzo 2018 negli spazi della Stazione Marittima. L’appuntamento servirà come sempre per scoprire ed assaggiare per primi gli oli dell’ultimo raccolto, tra centinaia di produttori provenienti da tutta l’Italia e non solo.

Olio Capitale è l’unico evento dedicato esclusivamente all’olio extravergine di qualità: non mancheranno le centinaia di etichette proposte dai produttori che arriveranno a Trieste per l’evento, in una quattro giorni ricca di dibattiti e accompagnata dall’imperdibile Scuola di cucina stellata coordinata da Emanuele Scarello, chef 2 stelle Michelin, che coinvolge i protagonisti dei fornelli della regione e dell’Alpe Adria. Molte le novità di questa dodicesima edizione, proprio per rendere Olio Capitale sempre di più un evento unico e imperdibile. Organizzato da Aries Camera di Commercio Venezia Giulia in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città dell’Olio in questa edizione vede quale main sponsor Despar-Interspar- Eurospar.

Nell’attesa Olio Capitale ha riscosso grande interesse a Vienna, il 23 gennaio, nell’ ambito dell’evento Weintage, dedicato ai prodotti enogastronomici della regione Friuli Venezia Giulia e alle aziende produttrici che sono alla ricerca di nuovi partner commerciali e distributori austriaci.

 www.oliocapitale.it

 

Organizzi un concorso? Chiedi informazioni in Camera

5 febbraio 2018 | Di |

Ruolo di garanzia e personale dedicato

Le manifestazioni a premio sono eventi commerciali promozionali cui è ricollegata la promessa di un premio a fronte dell’acquisto di un prodotto o di un servizio.

Per svolgere tali manifestazioni (i soggetti legittimati a promuovere manifestazioni a premio sono imprese produttrici o commerciali nonché organizzazioni dell’associazionismo economico tra imprese costituite sotto forma di consorzi o di società anche cooperative) la vigente normativa prevede l’obbligo della comunicazione preventiva del regolamento al Ministero dello Sviluppo Economico e l’individuazione – nel notaio o nel funzionario della Camera di Commercio responsabile della tutela della Fede Pubblica – del garante della regolarità delle procedure di assegnazione dei premi.

La Camera di Commercio Venezia Giulia offre all’utenza il servizio del funzionario camerale responsabile della tutela della Fede Pubblica alle tariffe approvate dalla Camera stessa, che variano a seconda del valore da un minimo di euro 400+IVA a un massimo di euro 700+IVA. Si segnalano di seguito i primi tre concorsi a premi di interesse locale conclusi nel 2018 grazie all’intervento dell’Ente camerale:

1) “Compra da Prunk e Vinci”, organizzato a Trieste dalla Prunk Carni srl in cui sono stati assegnati 3 premi per il valore di 1.526 Euro;
2) “Lotteria San Giacomo 2017”, organizzato a Trieste dall’ Associazione San Giacomo, in cui sono stati estratti 10 premi in buoni acquisto da spendere nei Negozi associati;
3) “Natale stellare” organizzato a Villesse dal Centro Commerciale Tiare Shopping, in cui sono stati assegnati come premi un viaggio a Eurodisney e 4 buoni acquisto.

Per maggiori informazioni:
regolazione.mercato@vg.camcom.it

EEN con le Pmi verso nuovi mercati

5 febbraio 2018 | Di |

Vuoi internazionalizzarti? Attività dello sportello Enterprise Europe Network per le imprese che vogliono espandersi all’estero

Enterprise Europe Network è la più grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, finanziata dall’Unione Europea. E’ presente in più di 50 Paesi con oltre 600 contact point locali, strutturati in Consorzi. Aries, parte del Consorzio Friend Europe che opera in Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, offre servizi gratuiti alle piccole e medie imprese delle province di Trieste e Gorizia che vogliono aumentare la loro competitività e aprirsi a nuovi mercati. I servizi: Valutazioni aziendali (assessment): servono a profilare l’azienda e il prodotto o il servizio che si vuole offrire o cercare sui mercati esteri. Il profilo, compilato con il supporto di personale Aries, viene caricato in forma anonima sul marketplace dell’EEN. In parallelo, viene effettuata una ricerca tra i profili esteri pubblicati sulla piattaforma, per verificare la presenza di possibili matching. Partecipazioni a eventi di brokeraggio: dedicati a PMI già mature per attività di internazionalizzazione o altamente specializzate, che desiderano trovare partner commerciali o progettuali. Possono partecipare a brokerage event organizzati dai partner EEN, spesso in concomitanza con le più importanti fiere internazionali di settore, articolati in incontri bilaterali preagendati con interlocutori esteri scelti tra i partecipanti. Supporto informativo di primo livello: dedicato a PMI che intendono approcciare nuovi mercati per la prima volta e necessitano di prime informazioni su come procedere. Per ulteriori informazioni: desk EEN di Aries, Area Internazionalizzazione e Politiche Comunitarie, email sabina.drandich@ariestrieste.it.