Image Image Image Image Image Image Image Image Image

L’Alternanza si fa Salone e apre opportunità all’estero

13 marzo 2018 | Di |

UN REGISTRO NAZIONALE PER “UNIRE” IMPRESE ED ENTI
21 E 22 MARZO A TRIESTE ALLA STAZIONE MARITTIMA: STAND E WORKSHOP PER INFORMARE I GIOVANI

Il 21 e 22 marzo, dalle 9 alle 14, si terrà nella Stazione Marittima “Magazzino 42” di Trieste la IX edizione della Fiera delle Professioni, ora “Salone dell’Alternanza Scuola Lavoro e delle Professioni”. L’evento è rivolto agli studenti delle classi quinte delle scuole secondarie di secondo grado, promosso dalla Camera di Commercio Venezia Giulia e realizzato da Aries in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale.

Al Salone, che sarà completamente rinnovato rispetto alla Fiera delle Professioni, parteciperanno quasi un migliaio gli studenti che hanno aderito all’evento, ovvero un numero più che raddoppiato rispetto alla precedente edizione.

Saranno presenti oltre 30 stand dove Enti (Regione, Comune e Unioncamere) rappresentanze delle imprese (Associazioni di categoria) ordini e collegi professionali, Università, Azienda sanitaria, Istituti Tecnici Superiori (Its) e di Formazione Tecnica Superiore (Ifts), Forze Armate, Protezione civile, potranno incontrare gli studenti e fornire tutte le informazioni richieste sulle

diverse opportunità di orientamento e di lavoro. È prevista inoltre, in tre sale appositamente attrezzate, la realizzazione di workshop informativi e settoriali.

Opportunità e proiezione all’estero: progetto Transfrontaliero Italia-Austria

Le numerose partnership della Cciaa Vg con strutture camerali all’estero avviate per favorire i processi di internazionalizzazione delle imprese, sono ora messe a disposizione come network qualificato per favorire tirocini ed esperienze formative in aziende all’estero. Questo elemento è alla base del percorso che la Cciaa Vg ha avviato nel corso del 2016 con i partner austriaci di oltre confine della Camera dell’Economia della Carinzia, che ha previsto scambi, riunioni e la firma di un memorandum di intesa che grazie al Gect Euregio Senza confini è sfociato nella proposta progettuale SCET-NET, finanziata dal Programma Interreg Italia-Austria- Asse 3 Cooperazione istituzionale. Il progetto vede capofila proprio il Gect Euregio Senza confini (composto dalla regione Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia) e partner la Cciaa Vg, la Camera dell’Economia della Carinzia, gli Uffici scolastici regionali e le competenti direzioni regionali della formazione orientamento e lavoro. Obiettivi del progetto la creazione di una metodologia condivisa per la sperimentazione di percorsi formativi per studenti e apprendisti a carattere transfrontaliero, l’organizzazione di una sezione transfrontaliera dedicata del Salone dell’Alternanza Scuola Lavoro e della Professioni curato da Aries.

Alla Camera le competenze della ex Provincia di Gorizia

In seguito alla soppressione delle Province nel Friuli Venezia Giulia, l’allora Camera di Commercio di Gorizia subentrò nella titolarità del Protocollo in tema di alternanza scuola-lavoro che aveva siglato con la Provincia di Gorizia. In attuazione del Protocollo aveva impegnato, tramite la sua Azienda Speciale per la Zona Franca di Gorizia, un budget di 100.000 euro per tre anni per il finanziamento di progetti e attività di alternanza scuola-lavoro. Ora questi fondi saranno utilizzati per incrementare le azioni di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con gli istituti scolastici della provincia di Gorizia.

 

REGISTRO NAZIONALE PER L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PER CONOSCERE MEGLIO LE OPPORTUNITÀ
Fornire alle scuole una mappa delle imprese disposte ad ospitare gli studenti per un’esperienza formativa curriculare. È l’obiettivo del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro nato per rafforzare l’asse scuola/imprese con iscrizioni completamente gratuite. L’elenco è gestito dalle Camere di Commercio d’intesa con il Ministero dell’Istruzione (Miur), quello dello Sviluppo economico (Mise) e quello del Lavoro. Il Registro nazionale per l’alternanza scuolalavoro è costituito da due parti.