Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Articoli Archivi - Pagina 3 di 21 - Venezia Giulia Economica

Come sfruttare le potenzialità di Internet: quattro Web Conference gratuite per imprese

16 Aprile 2020 | Di |

COMUNICARE TRAMITE IL WEB: STRUMENTI E STRATEGIE PER IMPLEMENTARE L’ATTIVITA’


L’emergenza Covid-19 che stiamo vivendo mette le imprese davanti all’esigenza di trovare nuove soluzioni innovative per mandare avanti la propria attività.
La Camera di Commercio Venezia Giulia intende sostenere le imprese del territorio offrendo quattro incontri gratuiti, in modalità Web Conference, al fine di fornire agli imprenditori le conoscenze e gli strumenti per rafforzare l’azienda, la comunicazione sul web e la strategia da implementare per ripartire.
Gli incontri sono strutturati per offrire ai partecipanti la possibilità di esprimere la propria opinione, condividere dubbi e le azioni intraprese per portare avanti l’attività, e ricevere indicazioni concrete e su misura per la propria attività.


La partecipazione è gratuita, previa iscrizione che dovrà pervenire entro le ore 21.00 di lunedì 20 aprile 2020.
La Web Conference avrà luogo mediante la piattaforma ZOOM.
Gli iscritti riceveranno una mail contente il link al quale collegarsi per partecipare all’incontro.

http://www.vg.camcom.gov.it/iscrizione-convegni/action=convegno&id=68

RELATORE: Stefano Ogrisek, imprenditore triestino e titolare di un negozio di arredamento con vendita on-line con un’esperienza ventennale nel mondo del web marketing, sia in ambito B2B che B2C. La sua attenzione è focalizzata sulla comunicazione e sulla visibilità che il web è in grado di offrire alle imprese, sia a livello locale che, soprattutto, internazionale. Opera all’interno del Digital Innovation Hub Confcommercio Trieste ricoprendo inoltre alcune cariche di rilievo nelle Associazioni di Categoria Confcommercio e Federmobili, occupandosi in particolar modo dei gruppi giovanili e promuovendo la sinergia d’impresa.

IL LOCKDOWN IN EUROPA E IL MANCATO UTILIZZO DELLE “VIGNETTE” AUTOSTRADALI ACQUISTATE

6 Aprile 2020 | Di |

Camera di Commercio Venezia Giulia ha chiesto a Uniontrasporti 

una analisi con delle stime in merito alla situazione


Paoletti (Cciaa Vg): <Se proviamo a stimare il volume complessivo delle “vignette” vendute in 10 Paesi ed il relativo investimento fatto da cittadini e imprenditori (che si muovono in auto per ragioni di business), l’impatto può diventare significativo>

© Fotografia di Pierluigi Bumbaca

L’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 è stata affrontata in gran parte dell’Europa e del Mondo mediante una quarantena generalizzata – lockdown – che inevitabilmente ha ridotto, se non azzerato, la mobilità delle persone. Le merci, per fortuna, continuano a viaggiare, seppur con numerose difficoltà dovute alle diverse restrizioni unilaterali e poco coordinate applicate ai confini da alcuni Paesi.

La ridotta mobilità delle persone significa anche minore utilizzo dell’auto e, di conseguenza, della rete stradale e autostradale. Se per i sistemi autostradali che utilizzano il classico “pedaggio a consumo” (tramite caselli e/o portali di rilevazione senza barriere) l’impatto del lockdown è limitato alle società di gestione autostradale che vedono i propri ricavi ridursi notevolmente, ci sono diversi Paesi in Europa che adottano il sistema della vignetta autostradale (o, più propriamente in italiano, bollino autostradale o contrassegno autostradale). Il pedaggio pagato con la vignetta, al contrario di quello riscosso tramite barriere e caselli, viene calcolato non in base ai km effettivamente percorsi ma in base al periodo di tempo (settimana, mese, anno, …) nel quale l’utente può percorrere le strade soggette al pagamento del pedaggio senza limitazioni di km percorribili. 

<In questo caso, l’impatto del lockdown dovuto al Covid-19 – rileva Antonio Paoletti, presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia – si estende anche ai cittadini e alle imprese che hanno acquistato la vignetta 2020 e che, in questi mesi di quarantena, non possono utilizzarla, ammortizzando quindi l’investimento fatto. Chiaramente le vignette in questione sono quelle con una durata superiore ai 3 mesi (3 mesi, 6 mesi, 12 mesi e 14 mesi), acquistate tra dicembre 2019 e gennaio 2020, quando non si poteva prevedere la situazione in cui ci troviamo>.

Ognuno dei 10 paesi che utilizzano il sistema «vignette» applica tariffe differenti a seconda del veicolo e della durata della vignetta. In tutti e 10 i paesi, la vignetta è obbligatoria per i veicoli leggeri (auto e veicoli fino a 3,5 ton). Solo in Bulgaria, Lituania, Moldavia e Romania, il sistema viene applicato anche ai mezzi pesanti con tariffe differenziate in base alla massa complessiva e al livello di emissioni Euro. Se in Austria, Slovenia e Ungheria i mezzi pesanti oltre le 3,5 ton utilizzano sistemi di pedaggio elettronico (Go-Box, DarsGo e HU-Go), negli altri 3 paesi le tariffe sono commisurate alla distanza percorsa, al livello di emissione e al tipo di veicolo.

Le tariffe per la vignetta annuale per le auto variano dai 28 euro della Romania ai 304 euro della Lituania, mentre per i mezzi pesanti, le tariffe annuali più alte sono quelle rumene (1.210 euro), moldave (1.120 euro) e lituane (1.071 euro per i veicoli più inquinanti). 

<In tale contesto – spiega Antonio Paoletti -, la Camera di Commercio del Venezia Giulia ha chiesto a Uniontrasporti, società in house del sistema camerale, una stima del potenziale impatto del mancato utilizzo delle vignette autostradali acquistate. Singolarmente l’impatto che può avere il non utilizzo di una vignetta per 2 o 3 mesi (speriamo…) è relativo, ma se proviamo a stimare il volume complessivo delle “vignette” vendute nei 10 Paesi ed il relativo investimento fatto da cittadini e imprenditori (che si muovono in auto per ragioni di business), l’impatto può diventare significativo>. 

Per stimare il valore delle «vignette» annuali non utilizzate a causa del lockdown dovuto all’emergenza Covid-19, è necessario conoscere il volume di tagliandi annuali venduti nei vari paesi. Purtroppo, queste informazioni sono di difficile reperibilità. Si riportano di seguito alcuni dati raccolti su Asecap (dati 2018) che abbiamo confrontato con i dati più completi (2009) provenienti da uno studio della Commissione europea.

Alcuni dati aggiornati sono stati trovati solo per alcuni Paesi, per i quali si riportano il volume di tagliandi venduti nel 2018 con il relativo valore dei ricavi. Il dettaglio dei ricavi relativo ai soli tagliandi «annuali» è disponibile solo per la Slovacchia e la Svizzera, quindi per gli altri 4 paesi il valore è stato «stimato» sulla base della quota del 2009. Infine, è stato quantificato il valore mensile della «vignetta» non utilizzabile per il blocco degli spostamenti per Covid-19.

<Utilizzando i valori del 2018, le stime ci dicono – conclude Paoletti – che cittadini e imprese hanno anticipato circa oltre 500 milioni di euro per l’acquisto di tagliandi annuali e che un mese di blocco può «costare» complessivamente agli utenti da 240mila euro (Ungheria) fino a 24 milioni di euro (Svizzera). Per la Slovenia, il valore è di 3 milioni di euro>.

Trieste, 06 aprile 2020

DALLA CCIAA VG INTERVENTI IMMEDIATI PROGETTANDO IL “DOPO EMERGENZA CORONAVIRUS”

4 Aprile 2020 | Di |


BANDO PER SOSTENERE FINO A 2.000 EURO LE COMMISSIONI SU GARANZIE CONFIDI E FONDI PUBBLICI

ANTICIPO ALLE IMPRESE DI 4.161.006 EURO SU CONTRIBUTI REGIONALI ASSEGNATI MA NON RENDICONTATI

L’emergenza Coronavirus ha intaccato il sistema socio-economico del Paese. E in questo momento è necessaria nell’area della Venezia Giulia una ulteriore e immediata azione a sostegno della liquidità delle imprese. La Camera di Commercio Venezia Giulia, in tale delicato frangente, interverrà in maniera decisa nei prossimi giorni per agevolare l’immissione di liquidità finanziaria nel sistema socio-economico del territorio. <La prossima settimana pubblicheremo un bando – spiega il presidente camerale Antonio Paoletti – per sostenere fino a 2.000 euro le Pmi delle ex province Gorizia e Trieste nell’abbattimento delle commissioni di garanzia rilasciate da Confidi o Fondi pubblici di garanzia per ottenere un credito straordinario necessario ad affrontare l’emergenza;  anticiperemo come Camera di Commercio il  90% pari a 4.161.006 Euro sugli interventi gestiti per conto dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che sono  già assegnati ma non ancora rendicontati dalle imprese; ridefiniremo già dopo la pausa pasquale la politica programmatica della Cciaa Vg con il supporto di The European House – Ambrosetti per determinare le linee di azione necessarie per la ripartenza della Venezia Giulia dopo l’emergenza Coronavirus>.

La Camera di Commercio Venezia Giulia pubblicherà la prossima settimana un bando per aiuti immediati alle imprese, nel rispetto   delle disposizioni attuative previste nei vari Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri,  recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, applicabili sull’intero territorio nazionale. Saranno sostenute le Piccole medie imprese delle ex province Gorizia e Trieste nell’abbattimento delle commissioni di garanzia rilasciate da Confidi o Fondi pubblici di garanzia per ottenere un credito straordinario necessario ad affrontare l’emergenza. 

Le risorse finanziarie disponibili per il presente bando ammontano ad euro 200.000,00 di cui:

  • euro 100.000,00 per le imprese site nel territorio della ex provincia di Trieste
  • euro 100.000,00 per le imprese site nel territorio della ex provincia di Gorizia. 

Il bando interverrà attraverso la concessione ed erogazione di un contributo in conto capitale fino a 2.000 euro per le spese di commissione per la richiesta di garanzie rilasciate da Confidi o Fondi pubblici di garanzia per ottenere un credito straordinario richiesto per l’emergenza Covid-19, da parte delle Pmi danneggiate dalla crisi economica conseguente all’emergenza epidemiologica da COVID-19, aventi sede legale o operativa localizzata nelle ex province di Trieste e Gorizia. Potrà essere ammessa a finanziamento per ciascuna impresa solamente una domanda di contributo.

Allo stesso tempo in  forza dell’art. 2 della legge regionale 5/2020  la Camera di Commercio Venezia Giulia  anticiperà il 90%(pari a 4.421.697 Euro) dei contributi assegnati alle imprese su bandi regionali gestiti dall’Ente camerale, senza attendere la presentazione della rendicontazione finale del contributo. <Si tratta di contributi gestiti su delega di funzione amministrativa della  Regione Fvg – spiega il segretario generale, Pierluigi Medeot – che erano già stati assegnati dopo l’istruttoria sui progetti, ma che erano in attesa della rendicontazione prima della liquidazione dell’importo concesso. In questo momento come Camera di Commercio siamo in grado di anticipare il 90% del contributo stesso senza la presentazione della rendicontazione, consentendo in tale modo di immettere liquidità immediata nelle casse delle imprese richiedenti>.

Ma se queste sono azioni immediate e indifferibili, è necessario ridefinire la politica economica degli interventi inseriti nella Programmazione 2020 del Sistema Camera di Commercio Venezia Giulia che ricomprende l’Ente camerale, la società in house Aries Scarl, la Zona Franca e il Fondo Gorizia. <Dobbiamo rimodulare il futuro – conclude il presidente Antonio Paoletti – perché cambieranno le necessità delle imprese e l’evoluzione economica di questo territorio. La Giunta camerale ha deliberato che già da dopo la pausa pasquale saremo all’opera assieme a una realtà dall’indiscusso spessore internazionale in tema di definizione di piani di sviluppo strategico dei territori qual è The European House – Ambrosetti. Con loro, con gli stakeholder del territorio e con le imprese, andremo a creare le azioni di sviluppo della Venezia Giulia dopo il Coronavisus. Perché anche al futuro dobbiamo guardare>.

Trieste, 04 aprile 2020

DALLA CCIAA VG CINQUEMILA MASCHERINE PER LE IMPRESE

3 Aprile 2020 | Di |


Paoletti: <Un importante approvvigionamento in un momento in cui è difficile reperire questo strumento di primaria importanza>

Cinquemila mascherine da distribuire attraverso le Associazioni di categoria agli operatori dei settori che in questo periodo sono autorizzati a lavorare dai Dpcm in vigore. <Su proposta del presidente la Giunta della Camera di Commercio Venezia Giulia – informa lo stesso presidente Antonio Paoletti – ha dato mandato all’acquisto di 5.000 mascherine da distribuire quanto prima a chi sta lavorando in prima linea a contatto con i colleghi o con il pubblico. Una scelta, quella camerale, presa proprio perché risulta difficile in questo periodo l’approvvigionamento di tale strumento di primaria importanza.  Nella ricerca della fornitura abbiamo inteso scegliere produttori che operano sul territorio della Venezia Giulia. In questo caso la garanzia alla fornitura in tempi rapidi – le prime 500 mascherine stanno già per essere consegnate – è arrivata dalla Olimpic Sails di Muggia>.

  <Dato il particolare momento – ha commentato Mauro Parladori, di Olimpic Sails – in cui stiamo vivendo, abbiamo deciso di metterci a disposizione della comunità, riconvertendo la nostra attività in produzione di mascherine. Stiamo sfruttando le risorse e competenze a disposizione per fare la nostra parte in questa situazione d’emergenza nazionale. I nostri pensieri sono rivolti a tutte le persone al lavoro per garantire i servizi essenziali e fronteggiare questa crisi>.

RIPRENDE IL SERVIZIO DELLO SPORTELLO DELLA BENZINA REGIONALE: DA VENERDI’ 3 APRILE E SOLO SU APPUNTAMENTO

1 Aprile 2020 | Di |

Da venerdì 3 aprile 2020 riprenderà il servizio degli Sportelli della  Benzina regionale per il rilascio delle tessere carburanti agevolati della Camera di Commercio Venezia Giulia nelle due sedi di Gorizia e Trieste. Su indicazione della Regione Friuli Venezia Giulia il servizio verrà organizzato solo su appuntamento nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12. Per gli appuntamenti sarà necessario telefonare a Trieste allo 040 6701 218 – 6701 255 e a Gorizia allo 0481 384 253 – 384 290. Il servizio, come da indicazione della Regione, dovrà essere espletato facendo rispettare il divieto di ogni forma di assembramento, la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, adottando idonee misure atte a garantire la sicurezza propria e quella dei cittadini. In tal senso l’Ente Camerale articolerà il servizio distanziando gli appuntamenti con un arco temporale di almeno 20 minuti.

DALLA GIUNTA INTEGRATA DELLA CCIAA VG TRE MILIONI DI EURO PER GARANZIE DIRETTE ALLE IMPRESE – FONDO E ZONA FRANCA GORIZIA DELIBERANO QUASI 17 MILIONI DI INTERVENTI

30 Marzo 2020 | Di |

The European House – Ambrosetti con gli stakeholder del territorio

per definire le azioni necessarie per la ripartenza della Venezia Giulia dopo l’emergenza Coronavirus

Tre milioni per sostenere garanzie dirette alle imprese attraverso il Confidi Gorizia, prossimo sistema Confidi Venezia Giulia con la fusione con il Confidi Trieste.

<In linea con le scelte dell’Unione Europea, del Governo italiano e della Regione Friuli Venezia Giulia – commenta il presidente della Cciaa Vg, Antonio Paoletti – la Giunta camerale integrata che gestisce gli istituti agevolativi del Fondo Gorizia e della Zona Franca si è riunita d’urgenza questo pomeriggio in videoconferenza e ha dato il via libera all’intervento diretto e straordinario collegato all’emergenza Coronavirus. Lo stanziamento di 3 milioni di euro attiverà garanzie per almeno 15 milioni di euro, per iniettare attraverso il sistema bancario liquidità immediata nelle casse delle imprese>.

<Complessivamente – sottolinea Paoletti – attraverso il Fondo Gorizia e la Zona Franca Gorizia quest’oggi sono stati deliberati stanziamenti per quasi 17 milioni di euro>. Sono previsti interventi a favore dello sviluppo delle imprese con particolare riferimento a quelle innovative e sostenibili, alle start up, alla creazione di reti di imprese, alla valorizzazione del settore commerciale, delle filiere agroalimentari, enogastronomiche e più in generale dell’agricoltura, nonché interventi infrastrutturali come ad esempio il Mercato coperto e l’insediamento universitario a Gorizia, oppure altre realizzazioni nel Monfalconese e molto altro. 

Si tratta di una azione che l’Ente camerale, con la delibera Programmatica 2020 del Fondo Gorizia, prevede di attuare con sostegni nell’immediato, o con future azioni a supporto del post emergenza Coronavirus. <E proprio su tale linea, per creare un percorso di ripresa dopo questa drammatica fase per l’economia del territorio, la Giunta Integrata – sono parole del segretario generale della Cciaa Vg, Pierluigi Medeot – ha deliberato  di modificare il mandato affidato a The European House – Ambrosetti relativamente al progetto avviato a inizio anno per la realizzazione dello studio “Venezia Giulia 2025”, che si poneva l’obiettivo di creare una piattaforma allargata di riflessione e analisi sullo sviluppo economico-sociale della Venezia Giulia, per tradurre le linee operative per il futuro in azioni concrete e rendere più coesi i territori di Trieste e Gorizia, attraverso il dialogo e la collaborazione dei suoi stakeholder.  Ora il mandato affidato ad Ambrosetti – conclude Medeot – diventa ancora più determinante e stringente e riguarderà la le linee di azione necessarie per la ripartenza della Venezia Giulia dopo l’emergenza Coronavirus>. Sarà una sfida fondamentale, che in forza della sua esperienza The European House – Ambrosetti in base agli elementi raccolti nel rapporto diretto avuto negli ultimi mesi con stakeholder del territorio, potrà iniziare già da domani a costruire e pianificare rapidamente le azioni da mettere in campo assieme alle imprese e agli attori istituzionali del Friuli Venezia Giulia.

Gorizia, 30 marzo 2020

Incentivi per marchi, disegni e modelli e progetti Proof of concept – Proroga termini

25 Marzo 2020 | Di |


La decorrenza del termine di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni finanziarie per la registrazione di marchi dell’Unione Europea e marchi internazionali (Marchi+3), inizialmente fissato alle ore 9.00 del 30 marzo 2020, e’ stata prorogata alle ore 9.00 del 6 maggio 2020.

La decorrenza del termine di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli (Disegni+4), già prorogato  alle ore 9.00 del 19 marzo 2020, è stata ulteriormente prorogata alle ore 9.00 del 22 aprile 2020.

Il termine ultimo, già  differito al 19 marzo 2020, per la presentazione dei programmi di valorizzazione dei brevetti per il finanziamento di progetti di Proof of concept (POC), è stato prorogato al 20 aprile 2020. 

La versione integrale dei decreti di proroga è consultabile sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 16 marzo 2020 ed è pubblicata sui siti dell’Ufficio italiano brevetti e marchi, www.uibm.gov.it , e del soggetto gestore: www.unioncamere.gov.it

MARCHI, BREVETTI, DISEGNI E MODELLI

15 Marzo 2020 | Di |

A causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, sono sospesi tutti i termini in scadenza nel periodo compreso tra il 9 marzo ed il 3 aprile 2020 dei procedimenti di competenza dell’UIBM, ad eccezione di quelli perentori previsti per il procedimento di opposizione alla registrazione di marchi e per i ricorsi notificati.

Dopo tale data i termini continueranno a decorrere per la parte residua.

Per beneficiare della sospensione sarà necessario unicamente indicare, nel campo “nota depositante” del modulo cartaceo o telematico utilizzato per gli adempimenti di interesse, che il termine ordinario non è stato rispettato a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, ai sensi del Decreto Direttoriale dell’UIBM dell’11.03.2020.

DAL 13 MARZO MODIFICA DEI SERVIZI DELLA CCIAA VG ALLE IMPRESE E AI CITTADINI NEL RISPETTO DEL RECENTE DPCM 11 MARZO 2020

12 Marzo 2020 | Di |

Bumbaca Gorizia CCIAA notturno


ALLE IMPRESE VIENE RICHIESTO L’USO DEI SERVIZI ONLINE 

L’ACCESSO ALLO SPORTELLO E’ MANTENUTO SOLO SU APPUNTAMENTO NEL CASO DI URGENZE E SOLO PER ALCUNI SERVIZI RITENUTI, COME DA INDICAZIONI GOVERNATIVE, ESSENZIALI

SPORTELLO BENZINA REGIONALE: SOSPESO IL SERVIZIO PER TUTTE LE PRATICHE INERENTI LE TESSERE CARBURANTE

L’inasprimento delle misure sulla diffusione dell’infezione da COVID-19, necessita il rispetto di adeguate regole di prevenzione e protezione da adottare seguendo le linee tracciate dalle autorità competenti. In linea con i contenuti del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020 in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e seguendo il vademecum della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con le indicazioni per la tutela della salute negli ambienti di lavoro non sanitari, la Camera di Commercio ha modificato le modalità di fruizione dei servizi erogati dall’Ente, dell’azienda in house Aries Scarl, del Fondo Gorizia e della Zona Franca Gorizia, nonchè dell’Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone. 

Alle imprese la richiesta dell’Ente camerale è quella di evitare gli spostamenti e di usare i servizi online messi a disposizione. Da domani, infatti, nelle sedi di Gorizia e Trieste, solo su carattere di urgenza e previo appuntamento, saranno garantiti i servizi relativi alle EMISSIONE, RINNOVO, SOSTITUZIONE TARGHE TACHIGRAFICHE, VISURE E CERTIFICATI DEL REGISTRO DELLE IMPRESE PER PARTECIPAZIONE A GARE D’APPALTO, CERTIFICAZIONI PER L’ESTERO, RICEZIONE DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE MARCHI E BREVETTI. 

Per quanto concerne l’utilizzo dei servizi online riportati qui sotto, va rilevato che le indicazioni sono reperibili in maniera estesa sul sito web della Camera di Commercio Venezia Giulia all’indirizzo www.vg.camcom.gov.it


Richiesta di informazioni su pratiche e adempimenti Registro delle Imprese / Artigiani (solo online)
https://supportospecialisticori.infocamere.it/sariWeb/vg

Visure di posizioni iscritte nel Registro delle Imprese / Rea (solo online)
http://www.registroimprese.it/

Visure e certificati Registro delle Imprese per partecipazione a gare d’appalto (solo su appuntamento nel caso di urgenza)

Rinnovo di Firma digitale (solo su appuntamento nel caso di urgenza motivata)

https://www.card.infocamere.it/infocard/pub/richiesta-rinnovo_5633

Emissione, rinnovo e sostituzione Carte tachigrafiche (solo su appuntamento nel caso di urgenza)

Richiesta rilascio certificati di origine e documenti per lestero (online oppure su appuntamento in caso di urgenza)

http://www.registroimprese.it/altri-adempimenti-camerali


Elenchi di imprese (solo online)
http://www.registroimprese.it/ 
oppure inviando apposita richiesta all’indirizzo registro.imprese@vg.camcom.it 

– Copie di Atti e di bilanci (solo online)
http://www.registroimprese.it/ 
oppure inviando apposita richiesta all’indirizzo registro.imprese@vg.camcom.it 

– Per Regolazione del Mercato: 040 6701275 (solo informazioni)

– Servizio Cassetto Digitale dell’Imprenditore https://impresa.italia.it/ dove l’imprenditore con Spid e Cns accede gratuitamente alle informazioni e ai documenti ufficiali della sua impresa per ottenere:  visure gratuite, atti, bilanci, stato delle proprie pratiche e molte altre informazioni.

I numeri dei vari servizi erogati solo su appuntamento nel caso di urgenza sono i seguenti (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30):

  • Registro delle Imprese – Trieste:   040 6701328
  • Registro delle Imprese – Gorizia:   0481 384230
  • Albi Ruoli Estero – Trieste:   040 6701328
  • Albi Ruoli Estero – Gorizia :  0481 384216
  • Ufficio Ambiente: 040 6701289
  • Ufficio Marchi e Brevetti – Trieste: 040 6701 275     
  • Ufficio Marchi e Brevetti – Gorizia: 040 384 224
  • Per quanto riguarda i servizidell’Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone gli stessi continuano a essere prestati solo su appuntamento in caso di urgenza telefonandoallo  0481 414097.
  • Sportello Benzina Regionale: sospeso il servizio relativo a tutte le pratiche inerenti le tessere carburanti. 
  • Azienda house Aries Scarl, solo per appuntamento 040 6701281 e Servizio Contributi 040 6701400, prediligendo l’invio di richieste a mezzo email al seguente indirizzo info@ariestrieste.it

La scelta dell’Ente camerale ha, nel pieno rispetto di quanto richiesto dal recente Dpcm 11 marzo 2020,  il fine di contribuire a creare le condizioni per la diminuzione della diffusione dell’infezione da COVID – 19, favorendo, ove possibile,  per i propri dipendenti la modalità del lavoro a distanza.

Trieste, 12 marzo 2020

MODIFICA DEI SERVIZI DELLA CCIAA VG ALLE IMPRESE E AI CITTADINI

10 Marzo 2020 | Di |


ALLE IMPRESE VIENE CONSIGLIATO L’USO DEI SERVIZI ONLINE: L’ACCESSO ALLO SPORTELLO E’ PREVISTO SOLO SU APPUNTAMENTO E SOLO IN CASO DI URGENZA

SPORTELLO BENZINA AGEVOLATA REGIONALE: SERVIZIO GARANTITO SOLO SU APPUNTAMENTO

La diffusione dell’infezione da COVID-19 è una fondamentale questione di salute pubblica, che necessita di adeguate misure di prevenzione e protezione da adottare seguendo le linee tracciate dalle autorità competenti, le cui direttive vengono costantemente adeguate a quella che è l’evoluzione dello scenario epidemiologico. Nel rispetto del recente decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e seguendo il vademecum della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con le indicazioni per la tutela della salute negli ambienti di lavoro non sanitari, gli uffici della Camera di Commercio Venezia Giulia, dell’azienda in house Aries Scarl, del Fondo Gorizia e della Zona Franca Gorizia, nonchè dell’Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone rimarranno aperti solo su appuntamento. 

Alle imprese il consiglio dell’Ente camerale è quello di evitare gli spostamenti e di usare i servizi online messi a disposizione, oppure di accedere solo se strettamente necessario agli sportelli previo appuntamento

– Tutte le pratiche di iscrizione, variazione e cancellazione dal Registro delle Imprese e dall’Albo delle imprese artigiane
http://starweb.infocamere.it/starweb/index.jsp 


– Richiesta di informazioni su pratiche e adempimenti Registro delle Imprese / Artigiani
https://supportospecialisticori.infocamere.it/sariWeb/vg

– Visure di posizioni iscritte nel registro imprese / Rea
http://www.registroimprese.it/

– Richiesta di rilascio di Firma digitale, Spid e Carta tachigrafica 
http://www.vg.camcom.gov.it/uffici/nome=Firma+digitale&id_po=10&id_ufficio=64

– Richiesta rilascio certificati di origine e documenti per l’estero
http://www.registroimprese.it/altri-adempimenti-camerali

– Elenchi di imprese
http://www.registroimprese.it/ 
oppure inviando apposita richiesta all’indirizzo registro.imprese@vg.camcom.it 

– Copie di Atti e di bilanci
http://www.registroimprese.it/ 
oppure inviando apposita richiesta all’indirizzo registro.imprese@vg.camcom.it 

– Per Regolazione del Mercato: 040 6701275

– Servizio Cassetto Digitale dell’Imprenditore https://impresa.italia.it/ dove l’imprenditore con Spid e Cns accede gratuitamente alle informazioni ed ai documenti ufficiali della sua impresa per ottenere:  visure gratuite, atti, bilanci, stato delle proprie pratiche e molte altre informazioni.

I numeri per concordare gli appuntamenti (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30) sono i seguenti:

  • Registro delle Imprese – Trieste:   040 6701328
  • Registro delle Imprese – Gorizia:   0481 384230
  • Albi Ruoli Estero – Trieste:   040 6701328
  • Albi Ruoli Estero – Gorizia :  0481 384216
  • Ufficio Ambiente: 040 6701289

Per quanto riguarda i servizi dell’Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone gli stessi continuano a essere prestati previo appuntamento telefonando allo  0481 414629

Sportello Benzina Agevolata Regionale: solo su appuntamento telefonando allo 040 6701218 o 040 6701255

Azienda house Aries Scarl, per appuntamento 040 6701281 e Servizio Contributi 040 6701400

La scelta dell’Ente camerale ha il fine di contribuire a creare le condizioni per la diminuzione della diffusione dell’infezione da COVID – 19, favorendo, ove possibile,  per i propri dipendenti la modalità del lavoro a distanza.

Trieste, 10 marzo 2020