Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Articoli Archivi - Venezia Giulia Economica

ROAD SHOW DEL PORTO DI TRIESTE, DELLA LOGISTICA E DEL MANIFATTURIERO FVG IN MAROCCO

26 Settembre 2023 | Di |

È in fase di svolgimento da ieri il Road show del porto di Trieste e del sistema logistico e manifatturiero Friuli Venezia Giulia in Marocco. Una forte azione di promozione che proseguirà fino a domani, giovedì 27 settembre 2023.

La missione, co-organizzata dalla Autorità di sistema del mare Adriatico Orientale porti di Trieste e di Monfalcone (AdSP MAO), dalla Camera di commercio Venezia-Giulia Trieste Gorizia, da Confindustria Friuli Venezia Giulia e Samer Seaports & Terminals – DFDS coadiuvati dall’Agenzia Italiana per il Commercio Estero e dall’Ambasciata della Repubblica d’Italia nel Regno del Marocco, si svolge con un’agenda dei lavori che aderisce alla formula del cosiddetto “road-show”, ovvero di momenti di presentazione itineranti del sistema portuale dell’Adriatico Orientale agli operatori istituzionali e agli attori dell’industria, della logistica e dei trasporti marocchini, a valle dei quali saranno messi a disposizione degli operatori tavoli di confronto di tipo B2B (business to business) nelle città di Casablanca ieri mattina (focus su logistica, industria, energia); mentre ieri pomeriggio  una delegazione ristretta del Friuli Venezia Giulia si è recata nella capitale del Paese, Rabat, per incontri di carattere istituzionale con Ministeri e con la Direzione Generale delle Dogane. 

Il Marocco è un Paese che per collocazione geografica e ragioni economiche offre potenziali di sviluppo assai rilevanti nei comparti della logistica, dei trasporti e dell’industria regionali, nazionali e Centro ed Est Europei gravitanti sul sistema portuale dell’Adriatico Orientale, in virtù sia del potenziale di crescita del Paese Nord Africano – luogo di insediamento di manifatture, anche europee, per la presenza di zone economiche speciali connotate anche dello status giuridico di zona franca – sia della presenza di una fitta rete di connessioni marittime regolari tra i porti del Marocco e quelli dell’Africa Occidentale e delle Americhe. E l’Italia si conferma quinto partner commerciale del Marocco per interscambio (import ed export), con una quota di mercato del 4,7%.

Oggi la delegazione italiana, composta da circa 35 persone, completerà il road show recandosi nella città portuale di Tangeri per incontri dedicati  alla logistica e ai trasporti marittimi. 

La missione mira, fra gli altri obiettivi, a facilitare e promuovere la cooperazione tra la AdSP MAO e la Tanger Med Port Authority, ad iniziare dal fondamentale tema dello sviluppo della filiera agroalimentare con particolare riferimento alle merci deperibili e alle altre eccellenze regionali come il mobile-arredo, la meccanica, la siderurgia.

Durante la missione ed, in particolare, a latere degli incontri odierna a Tangeri, verrà sottoscritto un Cooperation Framework Agreement (CFA) tra l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale Porti di Trieste e Monfalcone e la Tanger Med Port Authority con cui le parti forniranno reciproca assistenza e scambieranno esperienze nei campi relativi alla pianificazione e costruzione delle infrastrutture portuali, alla sicurezza portuale e marittima, alla gestione e all’operatività portuale (trattamento merci e accoglienza delle navi) con l’obiettivo di potenziare le linee marittime che collegano i due porti, anche attivandone delle nuove e alla luce delle caratteristiche e peculiarità delle due zone franche.

Per il presidente della AdSP MAO, Zeno D’Agostino, “il Paese del Maghreb, in crescita da oltre un decennio, con l’eccezione della crisi pandemica, offre straordinarie opportunità per il sistema portuale dell’Adriatico Orientale e per il sistema territoriale e logistico-industriale ad esso integrato. Stiamo gettando le fondamenta per  una relazione commerciale e manifatturiera esplorando le potenzialità anzitutto nel comparto del traffico Ro – Ro confrontandoci con gli operatori locali attivi in diversi settori. Conforta l’azione congiunta di tutti i player del territorio, la presenza qui con noi in Marocco di alcuni degli attori internazionali che hanno scelto Trieste come baricentro delle loro attività e l’ottima accoglienza ricevuta da parte delle rappresentanze istituzionali del Paese. Nel medio-lungo periodo pensiamo allo sviluppo del Green Corridor energetico Trieste – Marocco per l’idrogeno verde”.

Soddisfatto il presidente dell’ente camerale  della Venezia Giulia Antonio Paoletti. “Abbiamo presentato il nostro sistema come una piattaforma di estremo interesse per l’import-export del Marocco con il centro Est Europa. Può  essere un’ottima opportunità per l’ortofrutta marocchina, che oltre ai mercati classici di Spagna e Marocco, guarda con estremo interesse ai  mercati in crescita in Austria, Germania Ungheria e repubblica Ceca. Analogo discorso può essere fatto per i prodotti ittici, che al momento sono la prima voce dell’import del Friuli Venezia Giulia dal Marocco, con ampi margini di crescita. Ottime opportunità nella blue economy, posta al centro di una strategia di sviluppo per il Marocco, che bene si può integrare con la nostra regione, autentica  eccellenza in Italia nel settore.

D’accordo con gli altri partner di questa missione – conclude Paoletti – pensiamo sicuramente di restituire la visita invitando nel 2024 una delegazione istituzionale  di operatori marocchini a Trieste”.

Secondo il presidente di Confindustria Fvg, Pierluigi Zamò, “le opportunità di collaborazione tra il sistema industriale regionale e quello marocchino sono molteplici, soprattutto per quanto riguarda infrastrutture, meccanica, sistema-casa e settore delle energie rinnovabili. C’è un altro aspetto a nostro giudizio molto positivo – ha aggiunto – che deriva dall’expertise specifico del Marocco sull’idrogeno verde, fattispecie che apre a scenari di concreta collaborazione su temi che intersecano il North Adriatic Hydrogen Valley, il progetto transfrontaliero nato dall’accordo tra Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Croazia e Slovenia. Si sono infine creati punti di contatto per una partnership – ha concluso il Presidente di Confindustria FVG – tra il sistema della ricerca regionale e quello locale, molto ben sviluppato”.

I 12 violoncelli dei Berliner Philharmoniker al Teatro Verdi di Gorizia il primo ottobre

26 Settembre 2023 | Di |

Si tratta di una delle due esibizioni italiane dei celebri “12 violoncelli dei Berliner Philharmoniker”, che dopo Gorizia saranno protagonisti, il giorno seguente, a Verona

Portare Gorizia al centro degli eventi culturali, dando la possibilità al territorio di partecipare a manifestazioni che possano coinvolgere il pubblico, rodare i meccanismi organizzativi, le sinergie e i sistemi di promozione e comunicazione.

Con questo obiettivo Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e Camera di commercio Venezia Giulia hanno lavorato insieme, con la partnership di Comune di Gorizia, GECT GO, GO! 2025 – Evropska prestolnica kulture Nova Gorica, Orchestra FVG, Associazione Paneuropa Italia e Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano per portare in città, il prossimo 30 settembre, un eccezionale concerto che si svolgerà al Teatro Verdi il primo ottobre 2023 alle 20.30.

Si tratta di una delle due esibizioni italiane dei celebri “12 violoncelli dei Berliner Philharmoniker”, che dopo Gorizia saranno protagonisti, il giorno seguente, a Verona.

L’evento è co-organizzato da Fondazione CariGO e Camera di Commercio della Venezia Giulia, e gode della partnership di tutte le istituzioni coinvolte nello sviluppo del progetto GO2025!: “Solo facendo sinergia – ha detto il presidente della Fondazione Carigo, Alberto Bergamin – possiamo costruire i passaggi necessari per focalizzare l’attenzione sulla città e il territorio, e farla scoprire a quanti oggi la conoscono poco o non la considerano come meta turistica”.

“Questo concerto, al quale abbiamo aderito con grande decisione e impegno- ha dichiarato il presidente della Camera di commercio della Venezia Giulia, Antonio Paoletti – segna un momento importante per Gorizia lungo il percorso di Go!2025, un percorso che deve comprendere un nuovo racconto e una nuova identità per questa città che ha molto da raccontare e molti contenuti per promuoversi”.

Berliner Philharmoniker : la Sezione Violoncelli

La Sezione Violoncelli dei Berliner Philharmoniker rappresenta un ensemble indipendente e compatto, un’orchestra nell’orchestra. Dalla loro fondazione nel 1972, i 12 Violoncelli hanno saputo conquistare il pubblico di tutto il mondo con il loro straordinario suono e virtuosismo, raccogliendo successi su successi e diventando una vera istituzione musicale. Si sono esibiti nelle più importanti sale da concerto di tutto il mondo, di fronte al Presidente degli Stati Uniti d’America nel corso della Conferenza dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa a Budapest, hanno accompagnato l’ex Presidente Richard von Weizsäcker, primo Presidente della Germania riunificata in visita ufficiale in Svezia e sono stati più volte invitati dagli imperatori del Giappone.

VALORI COMUNI, GIOVANI E LEGALITA’

20 Settembre 2023 | Di |

Forse travisandolo, ma è dal pensiero ritenuto utopistico di Calergi – il fondatore cent’anni fa di Paneuropa – che si è sviluppata l’Istituzione Europea, con i suoi organi e le sue regole. Ma l’Europa può dirsi fondata su valori identitari comuni? E, soprattutto, questi valori hanno (ancora) una forza attrattiva per i giovani?

La legalità, valore universalmente riconosciuto, è spesso oggetto di violazioni, che generano disagio sociale e inquietudine proprio e soprattutto nei giovani.

Il tema dell’etica, legato intimamente a quello delle giovani generazioni e della loro formazione, si impone come modello formativo, oggi più di sempre.

C’è, poi, il tema delle mafie, in tutte le loro articolazioni e mutevoli forme, che affligge i territori, specie quelli più isolati e di confine, scarsamente presidiati, fragili nella difesa della legalità.

La mafia che si infiltra e pone a rischio l’identità stessa delle comunità, corrompendo la qualità della vita dei suoi cittadini (il buon cibo, i prodotti locali, il lavoro, l’economia, …), allo stesso modo degli atti di violenza sempre più gravi che riempiono la cronaca e di una microcriminalità che cresce a livello esponenziale. In questo senso bisogna ammettere che non esistano “isole felici”.

L’incontro – nella splendida cornice di Villa Russiz, con la sua duplice anima, produzione vinicola di qualità e Casa Famiglia per minori in difficoltà – vuole essere l’occasione per riflettere insieme su questi temi.

Nella convinzione che ciascuno debba fare la propria parte per sensibilizzare e diffondere la cultura e l’etica della legalità, rendendo partecipi, in primo luogo, tutti coloro che hanno il dovere morale e la responsabilità di promuoverla, quale rispetto delle leggi ma anche pratica quotidiana di valori riconosciuti.

E con l’auspicio che questo possa essere il primo di una serie di incontri per dedicare la giusta attenzione e sostegno alle realtà istituzionali impegnate nel contrasto alle mafie e nel recupero della legalità.

PROGRAMMA

Indirizzi di saluto

Comm. Antonio Paoletti – Presidente Fondazione Villa Russiz

Autorità istituzionali

Introduce e modera:

Avv. Gianna Di Danieli – Presidente Associazione Paneuropa Italia

Intervengono:

Prof. Marcello M. Fracanzani Consigliere Suprema Corte di Cassazione e membro del comitato scientifico dell’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare

Dott.ssa Oxana Bezugla – Paneuropa Ucraina

Prof. Paolo Pittaro – Garante Regionale dei Diritti della Persona

Giuliana Colussi – Referente regionale FVG dell’Associazione Libera contro le mafie

Dott. Filippo Tropiano – Consigliere presso il TAR del Lazio

Testimonianze

Giovane della Casa-famiglia Villa Russiz

Dott.ssa Emanuela Russian – Sindaco Comune di Mossa

Dott. Luigi Deciani – Imprenditore Agricolo, Titolare di Fattoria Didattica e Sociale

Conclusioni

Prof. Pavo Barišić  – Segretario Generale Movimento Paneuropa Internazionale

Con De Gusto a Gusti di Frontiera 2023

20 Settembre 2023 | Di |

Da giovedì 21 a domenica 24 settembre, Flag Gac FVG e Fish Very Good con De Gusto presentano prodotti e ricette tipiche del Friuli Venezia Giulia

Gusti di Frontiera 2023, da giovedì 21 a domenica 24 settembre 2023 in collaborazione con il Flag Gac Fvg, la Camera di commercio Venezia GiuliaAries Scarl e con il contributo della BCC Venezia Giulia ed il patrocinio di PromoturismoFVG e Io Sono Friuli Venezia GiuliaDe gusto presenterà lo stand dedicato ai prodotti e ricette tipiche del Friuli Venezia Giulia.

In piazza Municipio 1, saranno presenti uno stand per la somministrazione di piatti caldi accompagnati da birra artigianale, vino locale, acqua e bibite analcoliche, tutto proveniente dalla regione Friuli Venezia Giulia e uno stand dedicato a bar enoteca, con un’ampia selezione di vini bianchi e rossi regionali, ed un angolo e dedicato ai drink con superalcolici prodotti in Friuli Venezia Giulia.In questa occasione, visto l’avvicinarsi di “Go! 2025 Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura 2025”, è prevista anche una collaborazione con il Pastificio Barone d.o.o. che realizzerà gli gnocchi.

La collaborazione con il Flag Gac Fvg e Fish Very Good, vedrà De Gusto coinvolto nella realizzazione di 9 show cooking dedicati all’utilizzo del pescato locale anche prodotto attraverso l’itticoltura. Nella realizzazione degli show cooking saranno impegnati gli chef Nevio Lupi e Salvatore Marino e non mancherà ovviamente, il granchio blu.

Di seguito il programma degli showcooking, scopri di più su www.fishverygood.it o sul sito www.de-gusto.it.

Giovedì 21 settembre

Ore 18.00 Branzino e cozze  “Autunmare”  

Venerdì 22 settembre

Ore 11.30 Calamaro “Fichi AMMARE”

Ore 13.00 Pagello  “Crudo, cotto e marinato”

Ore 17.30 Cannocchie, calamari e orata “Pescato non sprecato”

Ore 18.30  Triglia, orata, cozze e fasolari “Vino d’Amare”

Sabato 23 settembre

Ore 12.00  Granchio blu “Blu in busara”

Ore 18.00  Branzino “L’orto pescato”

Domenica 24 settembre

Ore 12.00  Sgombro nostrano “Autunno Friulano”

Ore 18.00 Trota affumicata e cefalo dorato  “Pesca il pesce”

La durata di ogni appuntamento è di 45 minuti. La partecipazione è gratuita con la prenotazione obbligatoria in loco oppure online sul sito di Fish Very Good. 

BSBF – Big Science Business Forum 2024: Visita a ITER per le aziende interessate

13 Settembre 2023 | Di |

Dopo Copenaghen nel 2018 e Granada nel 2022, il capoluogo giuliano sarà nel 2024 la città del BSBF – Big Science Business Forum 2024.

Il forum sarà un’occasione di incontro e confronto sui temi e le esigenze in tecnologie d’avanguardia connesse alla Big Science, anche alla luce dell’importante investimento in infrastrutture di ricerca attivato nel contesto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il progetto risultato vincitore della competizione europea è stato voluto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed è frutto di un lavoro condiviso con l’ente nazionale di ricerca Area Science Park, l’ILO Network Italia, coordinamento Nazionale degli Industrial Liaison Officers presso le grandi organizzazioni internazionali della Big Science (CNR, ENEA,INAF, INFN) e PromoTurismoFVG. Giunto alla sua terza edizione, il BSBF è un evento incentrato sull’innovazione tecnologica e orientato al business che riunisce le principali infrastrutture di ricerca europee, con l’obiettivo di essere un punto di incontro tra tali infrastrutture e l’industria. L’evento si presenta come una sorta di sportello unico per le imprese europee e gli altri stakeholder per conoscere i futuri investimenti e gli appalti delle grandi organizzazioni scientifiche europee. L’obiettivo è quello di favorire la creazione di un mercato della Big Science in Europa, in particolare facendo conoscere alle imprese europee e gli stakeholder i futuri investimento e gli appalti delle grandi organizzazioni scientifiche.

Per quanto riguarda le attività di avvicinamento all’evento è in programma una visita a ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor), il progetto internazionale di costruzione di un reattore a fusione nucleare in fase di realizzazione in Francia.

Le imprese interessate a visitare ITER possono ricevere tutte le informazioni e registrarsi entro il 25 settembre:

BSBF VISITS F4E AT ITER Invitation for European companies

Qui invece tutte le notizie su cosa è ITER:

https://www.iter.org/

https://fusionforenergy.europa.eu/

BARCOLANA E FONDAZIONE VILLA RUSSIZ: UNA PARTNERSHIP ALL’INSEGNA DELLO SPORT, DELL’ECCELLENZA E DELLA SOLIDARIETA’

8 Settembre 2023 | Di |

Fondazione Villa Russiz sarà presente nella sacca dell’armatore della Barcolana55 presented by Generali con una bottiglia di Ribolla Gialla 2019 da 0,75 ml e fornirà i vini fermi che accompagneranno le portate della Barcolana Sea Chef.

Capriva del Friuli, 6 settembre 2023 – “Ci sono vini che fanno famiglia”: è questo il messaggio che accompagnerà le 2mila bottiglie di Ribolla Gialla 2019 della Fondazione Villa Russiz che verranno inserite nelle sacca di Barcolana55 presented by Generali. Per la prima volta, infatti, Fondazione Villa Russiz e Barcolana avviano un rapporto di promozione e collaborazione che porterà la qualità vitivinicola del Collio – nella sua espressione di vitigno autoctono – all’interno della regata più grande del mondo.

Sport, eccellenza vitivinicola e solidarietà sono i tre pilastri di un’iniziativa che parte oggi ma guarda lontano. “La volontà di avvicinare il Collio alla Barcolana nasce ormai tre anni fa e trova ora – commenta Antonio Paoletti, presidente della Fondazione Villa Russiz – la sua massima espressione in questa iniziativa che ci offre la possibilità di promuovere i nostri vini in un contesto internazionale di altissimo livello. Oltre alla presenza nelle sacche, i vini fermi di Villa Russiz saranno serviti nella Barcolana Sea Chef in cui i cuochi stellati andranno a conoscere e a proporre i nostri prodotti abbinandoli alle loro creazioni. Non dimentichiamoci, poi, che l’aspetto solidale intrinseco nella natura e nella storia della Fondazione nata dall’amore tra Elvine Ritter e Theodor De La Tour ha portato a fine Ottocento alla nascita della prima casa di accoglienza per giovani ragazze in difficoltà. Un’attenzione alla donna che in quegli anni era particolarmente innovativa e che successivamente, con le vicissitudini della storia, ha portato all’attuale Casa Famiglia in cui ragazze e ragazzi in difficoltà trovano sicura accoglienza con la speranza di un futuro un migliore, che ci stiamo impegnando possa essere anche lavorativo”.

“Quella con Fondazione Villa Russiz è una partnership che ci rende estremamente orgogliosi – ha dichiarato il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano Mitja Gialuz Barcolana è un unico, grande e bellissimo equipaggio che da cinquantacinque anni naviga insieme unito dalla passione per il nostro maree dalla solidarietà per il prossimo: il nostro spirito si sposa perfettamente con Fondazione Villa Russiz, una storica e indiscussa eccellenza del nostro territorio che negli anni è stata capace di unire l’impegno sociale con una produzione vinicola riconosciuta a livello internazionale.Barcolana e Fondazione Villa Russiz sono realtà accomunate da una grande vocazione sociale, in particolare verso le donne e il loro ruolo nella società e sono proprio i valori comuni di solidarietà e di spinta all’innovazione a legarci e a far sì che questa partnership, che oggi nasce ufficialmente, sia il punto di partenza di un percorso fatto di amore e cura per il nostro territorio e volontà di farlo conoscere a livello nazionale e internazionale.”

FISH VERY GOOD SBARCA A FRIULI DOC PER PROMUOVERE IL PESCATO LOCALE E PER CAPIRNE DI PIÙ SUL GRANCHIO BLU

6 Settembre 2023 | Di |

Fish Very Good porta la pesca, l’itticoltura regionale e il Granchio blu a Friuli Doc per un momento di promozione e visibilità del prodotto ittico e delle attività di pesca in Friuli Venezia Giulia. 

Nello stand di piazza Garibaldi sono previsti da giovedì 7 a domenica 10 settembre ben diciassette showcooking aperti al pubblico (gratuiti ma con prenotazione obbligatoria sul posto oppure online) e a base di prodotti ittici locali e stagionali, raccontati anche attraverso l’esperienza di pescatori ed esperti, nell’ambito di una delle rassegne più importanti in regione di promozione agroalimentare. 


FVG – Fish Very Good – Fresco Vicino e Genuino è il progetto di promozione del prodotto ittico locale e di valorizzazione delle zone di pesca e acquacoltura del Friuli Venezia Giulia, finanziato nell’ambito della strategia di sviluppo locale e relativo piano d’azione del Flag GAC FVG.  Il Flag GAC FVG è il gruppo di azione locale per la pesca del Friuli Venezia Giulia composta da 11 partner pubblici e privati con capofila Aries, l’azienda in house della Camera di commercio Venezia Giulia che ha elaborato una strategia di sviluppo locale e il relativo piano d’azione, finanziata dalla Misura 4.63 del P.O. Feamp 2014-2020 – Fondo Europeo per le Attività Marittime e della Pesca.


All’evento di apertura di giovedì 7 settembre, alle ore 19, sarà dato risalto al Granchio Blu, ormai il crostaceo più famoso dell’estate 2023, che sta affliggendo le coste e l’attività di pesca e acquacoltura dei nostri operatori. Lo showcooking sarà pertanto accompagnato da un breve talk show che coinvolgerà ristoratori, pescatori ed esperti scientifici, che potranno veicolare una informazione il più possibile corretta sull’attuale situazione e sugli scenari derivanti dalla massiccia presenza nell’ alto Adriatico di questa specie.

<Già l’anno scorso, in questo periodo ne avevamo iniziato a parlare a Fish Very Good in Laguna a Marano Lagunare>, ricorda il presidente del Gac Flag Fvg, Antonio Paoletti. All’incontro interverranno Sandro Caporale, presidente OP Cooperativa San Vito di Marano Lagunare, Bruno Vesnaver, presidente Fipe Fvg e  Paola Del Negro, direttore generale Ogs.

Le giornate del Flag Gac Fvg a Friuli Doc saranno anche l’occasione per sensibilizzare le persone sui prodotti della pesca e dell’acquacoltura regionale attraverso materiale informativo predisposto per l’occasione.  

<In questo contesto davvero unico – conclude Paoletti – verrà distribuito un questionario sulle abitudini di consumo del prodotto ittico, dai cui risultati potremmo fare delle ulteriori analisi sui gusti e dei consumatori, ma verrà anche diffuso materiale di promozione sulle attività turistiche connesse alla pesca, quali il pescaturismo e l’ittiturismo>.

Attività internazionali:sul portale Worldpass tutte le informazioni

6 Settembre 2023 | Di |

Le Camere di commercio, nell’ambito delle attività volte a contribuire al posizionamento delle imprese italiane sui mercati internazionali, offrono servizi specifici di assistenza nel campo del commercio estero relativamente alle garanzie di provenienza e alla conformità delle merci esportate o trasportate.

Tra questi, il rilascio della documentazione doganale necessaria a svolgere l’attività di commercio e trasporto internazionale: Certificati d’origine, Carnet ATA e Carnet TIR (per l’esportazione temporanea e il trasporto su strada di merci o materiale in occasione di fiere, mostre, eventi), Attestati di libera vendita (a dimostrazione che il prodotto è liberamente venduto sul mercato italiano), Assegnazione del numero meccanografico ITALIANCOM (codice alfanumerico attribuito alle imprese che svolgono abitualmente operazioni con l’estero con funzione di registro a fini statistici), apposizione di Visti per conformità su fatture per l’esportazione e Visti di legalizzazione della firma.

Sul Portale WorldPass, sono disponibili informazioni dettagliate sulla documentazione richiesta per le attività di internazionalizzazione e commercio estero gestiti dal sistema camerale, e il link a Cert’O, la piattaforma Infocamere per la semplificazione e la digitalizzazione documentale.

Dal primo aprile 2023 con Cert’O le imprese registrate al servizio Telemaco e in possesso di firma digitale, possono richiedere il rilascio della documentazione valida per l’estero online.

Inoltre, anche presso la Camera di commercio Vg, dal primo giugno è attivo il servizio “Stampa in azienda” che permette di stampare la documentazione valida per l’estero presso la propria sede, senza doversi recare personalmente presso gli sportelli per il ritiro. Per attivare il servizio servirà inviare il modulo di abilitazione compilato e sottoscritto dal legale rappresentante all’indirizzo estero@vg.camcom.it e una volta abilitata, l’impresa procederà come di consueto alla richiesta telematica del documento necessario, comunicando alla Camera di commercio il numero di formulario precedentemente fornito che verrà utilizzato per la stampa.
La Camera di commercio procederà al rilascio e invierà il file da stampare in azienda alla casella Pec dell’impresa e alla casella mail ordinaria indicata nel modulo di adesione, o ad altro indirizzo indicato. I file inviati recheranno i timbri e la firma olografa e digitale del funzionario che ha provveduto al rilascio.

Informazione e Intelligenza Artificiale: un incontro in Cciaa e in streaming sul canale YouTube

30 Agosto 2023 | Di |

“Giornalismo tra digitale e intelligenza artificiale: opportunità e rischi per una professione da riformare” è il titolo dell’incontro organizzato il 1.o settembre dalla Federazione Italiana Giornalismo e Comunicazione assieme allo Studium Fidei, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio della Camera di commercio Venezia Giulia e il sostegno della Cassa Rurale del Friuli Venezia Giulia.

L’incontro si svolgerà dalle ore 9.15 alle 13.15 e potrà essere seguito in streaming sulla pagina YouTube della Camera di commercio Venezia Giulia Economica.

L’incontro è presente sulla piattaforma della Formazione professionale continua dell’Ordine dei Giornalisti, per complessivi 6 crediti deontologici, con l’obbligo di partecipazione in presenza solo per i giornalisti.

Il programma dell’incontro:

Borsa internazionale del turismo culturale: iscrizioni per le imprese

29 Agosto 2023 | Di |

Mirabilia Food&Drink si terrà a Lipari (ME) il 16 e 17 ottobre 2023

L’associazione Mirabilia Network, congiuntamente ad Aries – Camera di commercio Venezia Giulia, organizza la XI edizione della Borsa Internazionale del turismo culturale e la settima edizione di Mirabilia Food&Drink che si terrà a Lipari (ME) il 16 e 17 ottobre 2023.


Il programma della manifestazione prevede le seguenti attività riservate alle imprese:
a. Un evento B2B per le imprese del settore turistico, riservato a 8 aziende del territorio di Trieste-Gorizia (tour operator, agenzie di viaggio, albergatori, agenzie di incoming etc.) e a circa 55 buyer internazionali (operatori incoming, decision manager, buyer luxury travel).

Registrazione dati AZIENDE Turismo entro e non oltre il 14 settembre 2023
Home | MIRABILIA Tourism2023 (b2match.com)

b. Un evento B2B del settore food & drink riservato a 8 aziende del territorio di Trieste-Gorizia e a circa 40 buyer internazionali.

Registrazione dati AZIENDE Food&Drink entro e non oltre il 7 settembre 2023
Home | MIRABILIA Food&Drink2023 (b2match.com)

La quota di partecipazione è pari a € 150,00 +IVA (22%).
Raccomandiamo di leggere attentamente le modalità e le condizioni per la partecipazione all’evento.

Per informazioni:
tel. 040 6701220-336-404
promo@ariestrieste.it