Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Articoli Archivi - Venezia Giulia Economica

FestINNO–Festival dell’Innovazione: eventi online dedicati al marketing e al branding

23 Maggio 2020 | Di |

Coinvolti docenti, esperti, imprenditori e istituzioni provenienti da Italia e Slovenia

Eventi dedicati all’innovazione nel marketing e nel branding, con la partecipazione e la collaborazione di docenti, esperti, imprenditori, istituzioni, provenienti da Italia e Slovenia: questi i contenuti di FestINNO–Festival dell’Innovazione in programma online (basta collegarsi all’indirizzo
www.inno.si/it/festinno-4/)

nella mattinata di martedì 26 maggio 2020 e organizzato nell’ambito del progetto Nuvolak2 (Interreg Italia Slovenia 2014 – 2020). In quest’edizione di FestINNO,  Aries Scarl, azienda in house della Camera di Commercio Venezia Giulia, partner nel progetto, dedicherà due eventi all’innovazione nella prassi e nei modelli di business nel settore agroalimentare. GAL Carso–LAS Kras presenterà la  piattaforma TriesteGreen nel corso di un “Innotalk – Dialogo sull’innovazione”. Partendo dalle esigenze della fase Covid-19, alle quali la piattaforma ha dato risposta, verrà esposta la collaborazione e la partecipazione che ad essa hanno dato le delle imprese del settore agroalimenta

                  L’evento si terrà online, con inizio alle 09.00 e durata di circa 45 minuti. Per partecipare è necessario registrarsi preventivamente al link:

https://www.eventbrite.com/e/innotalks-agrofood-business-organization-dopo-covid-19-trieste-green-tickets-104894524346

                  Il secondo incontro sarà un workshop nel quale prof. Guido Bortoluzzi dell’Università degli Studi di Trieste dialogherà con alcuni imprenditori locali del settore agroalimentare, precedentemente identificati (settore vitivinicolo e ristorazione) e con il GAL Carso-LAS Kras. Con l’aiuto di esempi, il docente evidenzierà i modelli di business e fornirà suggerimenti, utili a tutti gli operatori, per adeguarli e migliorare la loro competitività. Il tutto anche nella situazione attuale, legata al Covid-19.  

                  L’evento si terrà online, con inizio alle 10.15 e durerà circa 45 minuti. Per partecipare è necessario registrarsi preventivamente al link:

https://www.eventbrite.com/e/innotalks-agrofood-business-organization-dopo-covid-19-trieste-green-tickets-104894524346

                  Il workshop è il primo di una serie di incontri online, dedicati a tematiche e settori economici (quali turismo, nautico-navale, biomedicale, logistica e trasporti, metalmeccanica, creativo e culturale), che Aries Scarl organizzerà nel corso del mese di giugno nell’ambito del progetto Nuvolak2. Date e modalità di partecipazione verranno comunicati nei prossimi giorni.  

Unesco Talks: Mirabilia inaugura da domani un ciclo di incontri online

13 Maggio 2020 | Di |

Unesco Talks: la rete camerale Mirabilia Network inaugura il 14 maggio un ciclo di incontri online sui temi del turismo del futuro. Ospiti di grande rilievo illustreranno visioni, strumenti e consigli utili per immaginare il futuro, dopo l’emergenza Covid-19. Diretta sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Mirabilia 

La rete Mirabilia Network, che ad oggi coinvolge 18 Camere di Commercio italiane ed offre l’opportunità di un’offerta turistica integrata dei siti UNESCO meno noti, a seguito dei cambiamenti innescati dall’emergenza Covid-19 nel settore del turismo scende in campo al fianco degli operatori con un ciclo di incontri online ideati per analizzare l’evoluzione dei modi di viaggiare e di fruire i contenuti offerti dalle destinazioni. “Unesco Talks – Culture & Travel” prende il via giovedì 14 maggio, dalle 10.00 alle 13.00, con grandi nomi in grado di informare, ispirare, fornire visioni, grazie ai contenuti organizzati in collaborazione con “Destination Makers”. Diretta streaming sulla pagina Facebook (fb.com/MirabiliaNetwork/) e sul canale Youtube (https://www.youtube.com/channel/UCWlSe9VSntxsx4D3gFTQ1Lg) di Mirabilia Network.

Dopo i saluti iniziali di Angelo Tortorelli (presidente della rete Mirabilia Network) e di Vito Signati (Direttore di Asset – Azienda speciale della Cciaa della Basilicata) toccherà ad Emma Taveri, Ceo di Destination Makers, dare una overview con “Destinazioni, dal Dove al Perchè. Per rinascere e competere incontrando interessi ed esigenze in continua evoluzione”. Il primo panel, “Destinazioni, attrattori culturali, eventi. Quali scenari ci attendono nel post pandemia?” vedrà la partecipazione di Alessandra Priante, Direttore Generale della Commissione  Regionale Europa dell’UNWTO, e di Gloria Armiri, group brand manager di Tourism & Hospitality Division IEG, oltre che del già citato Signati. Modera il giornalista freelance Vito Verrastro. A seguire si affronta il tema dei dati, in un talk in cui si confronteranno Mirko Lalli, fondatore e Ceo di “The Data Appeal Company” e Luca Romozzi, Senior Director South Europe & Tourism, Sojern. Spazio anche al trend della sostenibilità, in un panel che vede ospiti Cristina Lambiase, esperta in management della sostenibilità per il turismo, e Sergio Cagol, consulente e formatore in tema di turismo sostenibile. Modera Annalisa Spalazzi, ricercatrice nel turismo sostenibile. Nuove opportunità nei Borghi? Ne discutono Gianfilippo Mignogna, vice presidente Associazione Borghi Autentici d’Italia, e Andrea Zuanetti, imprenditore di una startup che offre soluzioni su smart working e proposte turistiche in destinazioni minori. Infine largo ai giovani con nuove proposte culturali e creative di Luca Pietro Ungaro, presidente di Culturit, e Fattore Wow, startup che offre una mappatura interattiva dei centri culturali indipendenti italiani. Modera Silvia Moggia, Hospitality & Travel Management.        

SERVIZI DELLA CCIAA VG SEMPRE PIU’ IMPRONTATI ALLA DIGITALIZZAZIONE

10 Maggio 2020 | Di |


RICONOSCIMENTO ONLINE PER IL RILASCIO  DELLA FIRMA DIGITALE

DAL CASSETTO DIGITALE UN AIUTO PER AFFRONTARE LA “FASE 2”

Digitalizzazione e fruizione online dei servizi ai tempi dell’emergenza Covid-19 ma soprattutto quale prassi da seguire certamente ora, ma anche in futuro per ottimizzare costi e tempi dell’impresa. 

In camera di Commercio Venezia Giulia la Carta Nazionale dei Servizi (Cns) e la Firma digitale non sono più questione di appuntamento allo sportello, ma possono essere richieste attraverso una procedura che prevede il riconoscimento via webcam. Bastano pochi minuti per  richiedere il dispositivo DNA wireless di Firma Digitale comodamente da casa o dall’ ufficio (la procedura e i tutotorial sono pubblicati sulla pagina web camerale www.vg.camcom.gov.it).

Digital DNA wireless è il dispositivo digitale utilizzabile sia in modalità wireless con smartphone e tablet, sia su pc attraverso la porta USB senza dover installare alcun software. I dispositivi rilasciati attraverso il riconoscimento online sono  il Token Digital DNA oppure la Smartcard e potranno essere spediti a domicilio o ritirati in Camera di Commercio su appuntamento.

<L’emergenza Covid-19 – commenta il presidente della Cciaa VgAntonio Paoletti – sta rapidamente cambiando le abitudini degli italiani e gli imprenditori si stanno rendendo conto che il futuro, a partire dalla Fase 2, non può fare a meno del digitale. Una conferma viene dalla crescita del 30% – nell’ultimo periodo – nell’utilizzo del cassetto digitale impresa.italia.it da parte dei 600.000 imprenditori che hanno già aderito all’iniziativa>.

Il cassetto digitale (www.youtube.com/watch?v=OQNvZfCE3DA ), infatti, risulta molto utile agli imprenditori in questo particolare periodo per gestire in modo più agile – anche da remoto – la propria azienda, anzitutto nella richiesta dei contributi per l’emergenza sanitaria. Nella documentazione richiesta per accedere ai fondi messi a disposizione – sia a livello nazionale che locale – sono sempre richieste la visura e l’eventuale bilancio, documenti che per l’impresa sono gratuiti e più facili da ottenere proprio tramite l’utilizzo del cassetto digitale.

Gac Fvg: a breve erogazione contributi | Prossima uscita di un nuovo bando

1 Maggio 2020 | Di |

Il gruppo di azione costiera del Friuli Venezia Giulia (Gac Fvg) sta completando le istruttorie di liquidazione per permettere l’erogazione del contributo a cura della Regione sui progetti conclusi nel 2019, per un totale di circa 130.000 euro con beneficiari che comprendono realtà scientifiche, associazioni degli operatori della pesca e imprese della pesca e acquacoltura e della ricerca in ambito ittico. Nei prossimi giorni si completerà l’iter istruttorio anche per le richieste di contributo pervenute su tre specifici bandi a fine 2019, giungendo così alla formazione delle graduatorie, per un intervento previsto di 135.000 euro.

Una volta formalizzata la graduatoria, i beneficiari potranno richiedere l’anticipazione del contributo spettante, modalità già prevista dal Programma Feamp 2014-2020 che finanzia gli interventi, e che si incrocia con quanto previsto anche a livello nazionale e regionale, per favorire la liquidità delle imprese.

Dopo gli interventi per favorire le liquidazioni e la formazione delle graduatorie sui bandi pregressi, è prevista l’uscita un bando dedicato allo sviluppo di nuove forme innovative di preparazioni a base di prodotto ittico e lancio sul mercato.

Adiconsum: attivo servizio chat line| Federconsumatori: presidio al telefono

1 Maggio 2020 | Di |

Le associazioni dei consumatori sono impegnate a supportare il consumatore nella corretta interpretazione delle innumerevoli ordinanze nazionali e locali che si stanno susseguendo in questo periodo, nonché nell’agevolare gli aventi diritto nel poter usufruire dei contributi previsti a sostegno delle situazioni più fragili. Continua il supporto sugli aspetti più tradizionali (energia, telecomunicazioni, credito ecc.). Adiconsum pur avendo attualmente gli sportelli fisici chiusi in ragione delle ordinanze in materia di sicurezza le sedi territoriali delle associazioni possono essere raggiunte in remoto attraverso i loro siti istituzionali quali www.consumatorifvg.it. È attivo inoltre, dal lunedì al venerdì, un servizio di chat line collegandosi a www.adiconsum.it. Sono inoltre attive le seguenti caselle mail territoriali: per Trieste trieste@adiconsum.it, per Gorizia incenza.faraci@adiconsum.it.

Federconsumatori Trieste ha mantenuto disponibile il proprio presidio dal lunedì al venerdì, sia mattino che pomeriggio, gestendo assistenza e consulenze, grazie alla linea telefonica (040773190), agli indirizzi mail (trieste@federconsumatori-fvg.it) ed agli strumenti informatici che consentono agli operatori di gestire reclami, ricorsi e corrispondenza in tempo reale. Con queste iniziative vogliamo contribuire ad alleviare, per quanto di nostra competenza, le conseguenze della situazione creatasi con il Covid-19.

Marino Pittoni, presidente Federconsumatori Trieste
Giuseppe De Martino, presidente Adiconsum Fvg

Fabec: «Promozione della vendita, azioni anche sul Governo sloveno»

30 Aprile 2020 | Di |

Per quanto riguarda l’agricoltura, settore essenziale e garante dell’approvvigionamento alimentare, si registrano anche a livello locale preoccupanti segnali di crisi in tutti i comparti produttivi.In questo contesto di grande crisi, notevole è stato l’impegno della Kmecˇka Zveza – Associazione Agricoltori del Fvg nel promuovere presso gli associati la vendita dei propri prodotti con consegna a domicilio, tanto direttamente quanto tramite l’utilizzo delle piattaforme online della Cia-Agricoltori Italiani e quella promossa dal GAL Carso – LAS Kras.

In questo contesto di grande crisi, notevole è stato l’impegno della Kmecˇka Zveza – Associazione Agricoltori del Fvg nel promuovere presso gli associati la vendita dei propri prodotti con consegna a domicilio, tanto direttamente quanto tramite l’utilizzo delle piattaforme online della Cia-Agricoltori Italiani e quella promossa dal GAL Carso – LAS Kras.

Determinante è stato anche l’intervento della Kmecˇka Zveza presso il Governo sloveno per assicurare ai “bi-possidenti” del Collio e del Carso il superamento del confine per svolgere le inderogabili pratiche agricole e, inoltre, presso le Prefetture per garantire le attività agricole da parte degli agricoltori non professionali.

E’ stata inoltre in costante interazione con l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Zannier ed i suoi Uffici per garantire all’Agricoltura regionale soluzioni indispensabili nel campo del credito, di anticipazioni finanziarie, di proroghe dei termini, della caccia ecc.

Per informazioni scrivere a kzts@cia.it.

Franz Fabec, presidente Kmečka Zveza – Associazione Agricoltori del Fvg

RipartireImpresa, il portale a misura di impresa sull’emergenza Coronavirus

30 Aprile 2020 | Di |

RipartireImpresa è il nuovo portale di informazioni a misura di impresa per l’emergenza Coronavirus,ideato e messo a punto da Unioncamere in collaborazione con InfoCamere. Si tratta di una piattaforma online per aiutare gli imprenditori a districarsi nella marea di provvedimenti, nazionali e regionali, diretti al contenimento della diffusione del virus.
Raggiungibile all’indirizzo https://ripartireimpresa.unioncamere.it/ il portale consente una ricerca mirata delle norme adottate a livello centrale e locale e dedica particolare attenzione alle opportunità di sostegno economico.
La navigazione è semplice e intuitiva. Selezionando l’attività svolta e la regione in cui viene esercitata, è possibile prendere visione delle misure di principale interesse: quali attività possono restare aperte? A quali misure fiscali del Decreto Cura Italia si può accedere? Quali sono i servizi di assistenza disponibili e quali iniziative di sostegno stanno prendendo le Camere di commercio?
La navigazione per settori consente così di ottenere informazioni puntuali e sintetiche su diversi aspetti fondamentali della normativa in vigore. Oltre alla possibilità di operare, infatti, l’impresa potrà conoscere rapidamente quali sono le modalità di accesso negli impianti e nei locali di lavoro consentite, gli obblighi di pulizia e sanificazione dell’impresa, quelli inerenti l’organizzazione aziendale o la sorveglianza sanitaria sui dipendenti.


Cressati: «Rapporto online con risposte rapide sulle continue novità»

30 Aprile 2020 | Di |

In questo momento di emergenza Confagricoltura Gorizia e Trieste, oltre all’ordinaria attività sindacale e di servizi, si è concentrata nel supporto agli associati sulle novità introdotte dai vari strumenti normativi emanati. È stato in particolare rafforzato il rapporto online con i soci, concentrando l’attività di sostegno alle aziende sui seguenti temi: modalità di vendita al dettaglio e all’ingrosso; novità in materia fiscale e contributiva; novità in materia di accesso al credito; presentazione di domande di Cassa Integrazione; consulenza e invio domande di indennità Covid-19 ai titolari di partita Iva; protocolli di sicurezza sanitaria nei luoghi di lavoro. Sono state inoltre intraprese iniziative specifiche in riferimento ad alcuni settori (florovivaismo, allevamenti, vitivinicolo) e ad alcune tematiche (lavoro transfrontaliero).

Gli uffici sono sempre contattabili telefonicamente la mattina allo 0481/531429 e tutto il giorno via mail gorizia@confagricoltura.it.

Claudio Cressati, presidente Confagricoltura Gorizia e Trieste

Muzina: «Solidarietà con Spesa amica» | Bortoluzzi: «Promozione con #mangiaitaliano»

29 Aprile 2020 | Di |

Coldiretti ha in questo periodo avviato specifiche azioni quali: presentazione al Governo e a tutte le forze politiche di un “Piano Marshall” per l’Agricoltura, che prevede il recupero e l’utilizzo delle risorse per lo sviluppo rurale; una campagna di comunicazione #mangiaitaliano per promuovere il consumo di cibo italiano a favore del Made in Italy agroalimentare e del turismo; la lotta alle strumentalizzazioni (quali richiesta immotivata di certificazioni “virus-free” per i prodotti esportati) e alle speculazioni anche attraverso l’attivazione della e-mail dedicata sos.speculatoricoronavirus@coldiretti.it.

Di particolare rilievo le iniziative solidali come la “Spesa sospesa del contadino a domicilio”, direttamente dagli agricoltori di Campagna Amica e l’impegno a svolgere interventi di sanificazione utilizzando macchine agricole; promuovere l’alleanza “salva spesa Made in Italy” tra agricoltori, industrie alimentari e distribuzione e lo sblocco a livello UE della mobilità per le merci. Per informazioni scrivere a gorizia@coldiretti.it e trieste@coldiretti.it.

Alessandro Muzina, presidente Coldiretti Trieste
Angela Bortoluzzi, presidente Coldiretti Gorizia

Proposte soluzioni innovative per gestire l’emergenza e una copertura sanitaria

29 Aprile 2020 | Di |

Confcooperative in queste settimane ha monitorato l’impatto dell’emergenza sulle imprese associate, accompagnandole nelle procedure di applicazione degli ammortizzatori sociali, nel reperimento dei Dispositivi di protezione individuale (Dpi), nella ricerca delle migliori soluzioni per affrontare il drammatico problema della carenza di liquidità. Anche in questa fase emergenziale, peraltro, le imprese cooperative si sono dimostrate innovative nel proporre servizi di consegna a domicilio, attività didattiche e di supporto alle persone assistite anche in modalità a distanza. Un impegno quotidiano e coraggioso di tutti i loro operatori. L’impegno della Federazione Cooperative e Mutue di Trieste, e dell’Unione Provinciale Cooperative di Gorizia proseguirà in vista della fase di ripartenza, con nuovi strumenti come un piano di copertura sanitaria integrativa progettato da CooperazioneSalute che sarà attiva per tutto il 2020 e il credito agevolato di FINCOOP riservato alle cooperative associate.

E’ inoltre operativo il supporto di Finreco Fvg (la finanziaria delle cooperative Fvg) e grazie a un accordo con le Banche di Credito Cooperativo (Bcc) e la Regione i lavoratori posso rivolgersi allo sportello della propria Bcc per l’anticipo della cassa integrazione in deroga per l’emergenza Covid-19. Per informazioni gorizia@confcooperative.it e trieste@cofcooperative.it.

Mauro Perissini, presidente Unione Provinciale Cooperative di Gorizia
Dario Parisini, presidente Federazione Cooperative e mutue di Trieste